COVID, OMS: la variante indiana preoccupa a livello globale

Condividi:
Share

(Reuters) – La variante B.1.617 del Coronavirus che causa il COVID-19, individuata per la prima volta in India lo scorso anno, è stata classificata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come una variante ‘preoccupante’ a livello globale. A sottolinearlo è Maria Van Kerkhove, responsabile tecnico dell’OMS per il COVID-19, secondo la quale “ci sono informazioni che suggeriscono una maggiore trasmissibilità”.

La variante B.1.617 si è diffusa in altri paesi e molte nazioni hanno di conseguenza deciso di bloccare o limitare i movimenti dal paese asiatico. Nel frattempo, la Fondazione dell’OMS sta lanciando un programma “Insieme per l’India”, per raccogliere fondi per l’acquisto di ossigeno, medicinali e dispositivi di protezione per gli operatori sanitari.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento