Boston Scientific: 500 mln di dollari per Augmenix

11 settembre, 2018 nessun commento


Boston Scientific, per 500 milioni di dollari, ha acquisito Augmenix e il suo SpaceOAR System che limita gli effetti collaterali nei pazienti in cura con radioterapia per cancro alla prostata. L’accordo prevede anche ulteriori pagamenti fino a 100 milioni di dollari in milestones basate sulle vendite. Il sistema SpaceOAR di Augmenix mira a ridurre gli effetti collaterali comuni della radioterapia usata per combattere il cancro alla prostata, inclusa l’esposizione involontaria e le lesioni al retto. Funziona attraverso l’iniezione di un cuscino di idrogel per creare ulteriore spazio attorno alla prostata, attraverso una procedura minimamente invasiva. Una singola iniezione dura tre mesi, ossia la durata di un trattamento radioterapico standard. L’idrogel viene quindi gradualmente riassorbito dall’organismo nel giro di sei mesi. SpaceOAR ha il marchio CE, è approvato dalla FDA ed è stato a oggi utilizzato in oltre 30.000 pazienti a livello mondiale. L’obiettivo futuro è quello di espandere l’uso del sistema ad altre forme di cancro.Le previsioni parlano di 50 milioni di dollari di incassi per quest’anno e di 90 milioni nel 2019.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*