BMS, obiettivo 2021 per tre terapie candidate

BMS, obiettivo 2021 per tre terapie candidate
Condividi:
Share

(Reuters Health) – Bristol-Myers Squibb è fiduciosa di incassare, entro marzo 2021, l’ok della FDA per tre terapie rientrate nel piano di acquisizione di Celgene. I tre trattamenti, se approvate proprio entro la data indicata, permetteranno agli azionisti di Celgene, di ricevere nove dollari in più su ogni singola azione.

Il primo dei tre farmaci compresi in questa parte di accordo, ozanimod, per la sclerosi multipla, è già sotto la valutazione dell’agenzia regolatoria e una decisione è prevista proprio entro la fine di marzo.

Per quanto riguarda liso-cel, a dicembre 2019 BMS ha dichiarato che questo trattamento per il linfoma ha prodotto risultati positivi in uno studio clinico: azienda ha presentato domanda di approvazione alla FDA ed è in attesa di un feedback da parte dell’agenzia.

L’ultimo dei tre farmaci incluso nell’accordo è una terapia CAR-T per il mieloma multiplo, nota come bb2121 o ide-cel, che ha prodotto risultati promettenti nelle sperimentazioni.

Al di là di queste risorse, la fusione con Celgene apre la strada a BMS alla possibilità di testare combo antitumorali di cui sarebbe interamente proprietaria, per esempio tra terapie cellulari e l’inibitore PD-1 Opdivo, combinazione che potrebbe risultare utile in alcuni pazienti il cui linfoma ha smesso di rispondere ad altri trattamenti.

Opdivo è uno dei principali fattori di crescita di BMS, ma le sue vendite si sono appiattite, attestandosi a circa 1,8 miliardi di dollari nel Q3 2019. Le vendite hanno sofferto a causa del predominio di Keytruda, di MSD, nel carcinoma polmonare avanzato di nuova diagnosi, il mercato oncologico più redditizio.

Ma oltre alle 19 approvazioni attuali, per Opdivo ce ne sono altre 20 che l’azienda sta perseguendo, inclusa una con relatlimab, che appartiene a una nuova classe di immunoterapici, gli inibitori lag-3.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*