BMS completa l’acquisizione di MyoKardia

Condividi:
Share

Bristol Myers Squibb ha completato l’acquisizione di MyoKardia, specializzata nei trattamenti delle cardiomiopatie, con una transazione in contanti di circa 13,1 miliardi di dollari.

“Siamo lieti di dare il benvenuto in Bristol Myers Squibb ai colleghi di MyoKardia. Il team MyoKardia ha rivoluzionato i trattamenti cardiovascolari per rispondere ai bisogni clinici insoddisfatti, e non vediamo l’ora di poter aiutare ancora più pazienti lavorando insieme”, commenta Giovanni Caforio, Chief Executive Officer di Bristol Myers Squibb.

Attraverso la transazione con MyoKardia, Bristol Myers Squibb acquisisce mavacamten, un farmaco cardiovascolare per il trattamento della Hcm, la cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva, una malattia cronica del cuore con morbilità e impatto sul paziente elevati.

La richiesta di autorizzazione per il mavacamten nel trattamento della cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva sintomatica sarà presentata alla FDA nel primo quadrimestre del 2021. Bristol Myers Squibb prevede di proseguire le ricerche sul potenziale di mavacamten in ulteriori indicazioni, tra cui la cardiomiopatia ipertrofica non ostruttiva.

Notizie correlate

Lascia un commento