Capital Venture: i fondi di investimento guardano alla Cina

29 maggio, 2018 nessun commento


La società di  capital venture del gruppo Nan Fung, Pivotal BioVenture Partners, ha raccolto un fondo di investimento da 150 milioni di dollari per aiutare le società di scienze biologiche con sede in Cina. Il nuovo fondo si concentrerà sui prodotti e sulle tecnologie che possano soddisfare le “esigenze mediche insoddisfatte del crescente mercato cinese”. Sarà guidato dal socio di Pivotal China, Jimmy Wei, il quale sostiene che ulteriori fondi potranno giungere entro la fine dell’anno sotto forma di un fondo Renminbi da 50 milioni di dollari. L’anno scorso, Pivotal BioVenture Partners ha ricevuto un fondo iniziale di 300 milioni di dollari incentrato sulle biotech negli Stati Uniti e in Europa, fondo che ha aiutato una manciata di biotech tra cui Entasis, Iterum, Sutrovax e Oculus. “La Cina sta innovando il settore sanitario”, afferma Wei, che in precedenza era managing partner di iBridge Capital e partner della Kleiner Perkins Caufield & Byers (KPCB) Cina. Ha contribuito ad aiutare la costituzione di aziende come Zai Lab, JHL Biotech, XW Lab e iMab. In precedenza aveva ricoperto posizioni dirigenziali presso Hutchison MediPharma e Burrill & Co. Wei spiega che l’intenzione è quella di creare in Cina un ecosistema di nuove aziende in grado di canalizzare le tecnologie sviluppate in tutto il mondo – tra cui terapie, dispositivi medici, diagnostica e servizi sanitari – in modo più rapido ed efficiente per i pazienti. “Stiamo facendo tutto questo costruendo un team costituito dai nostri colleghi più esperti combinando un’ampia stategia globale con la forte esperienza nel mercato locale cinese”, afferma Wei.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*