Biosimilari, nuove linee guida: i reumatologi li giudicano sicuri e affidabili

21 settembre, 2017 nessun commento


(Reuters Health) – Sono state aggiornate le linee guida sull’utilizzo dei farmaci biosimilari per le malattie reumatiche. Secondo le nuove raccomandazioni, i pazienti affetti da queste patologie possono passare dal farmaco originatore al suo biosimilare in maniera del tutto sicura. “I biosimilari approvati dalle Autorità regolatorie hanno dimostrato di avere efficacia e sicurezza equivalente ai loro farmaci originator di riferimento” dice Jonathan Kay dell’Università del Massachusetts Medical School of Worcester, che ha effettuato la revisione.
Kay e i suoi colleghi hanno condotto una ricerca multidisciplinare internazionale sui biosimilari esaminando 29 pubblicazioni e sulla base di queste hanno concordato cinque principi generali e otto raccomandazioni di consenso. Il resoconto di questo lavoro è stato pubblicato su Annals of Rheumatology Disease lo scorso 5 settembre. I principi generali sottolineano l’importanza di una decisione condivisa tra pazienti e reumatologi; inoltre affermano che i biosimilari non sono né migliori né peggiori quanto ad efficacia e non inferiori quanto a sicurezza rispetto agli originator. Infine, è fondamentale avere dati a disposizione per condurre studi di farmacovigilanza affidabili circa l’uso dei biosimilari. Riguardo alle otto raccomandazioni, la più importante sottolinea che “la disponibilità di biosimilari deve ridurre significativamente il costo del trattamento per ogno singolo paziente e deve produrre un aumento nell’accesso alle terapie ottimali per tutti i pazienti con malattie reumatiche”.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana per Daily Health Industry)

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*