Astrazeneca: obiettivo tumori early stage

30 Maggio, 2019 nessun commento


Condividi:
Share

Puntare ai prodotti che trattano i tumori nelle fasi precoci: è questa la nuova strategia in campo oncologico di AstraZeneca.

Una scelta voluta dal capo della ricerca in oncologia dell’azienda inglese, José Baselga, che ha espresso la sua linea in un’intervista ail Wall Street Journal.

AstraZeneca testerà inizialmente i farmaci su pazienti con tumori in fase avanzata, per valutarne la sicurezza. Una volta ottenuti questi dati, Baselga prevede di indirizzare lo sviluppo dei medicinali verso pazienti con tumori in stadi precoce, il che potrebbe aiutare AstraZeneca a massimizzare l’impatto a livello di R&S.

Le aziende si sono finora concentrate principalmente sui tumori in fase avanzata per una serie di motivi, tra cui la volontà dei pazienti di tentare le terapie e l’obiettivo dei trial di mostrare rapidamente i miglioramenti a livello di tassi di sopravvivenza.

Alcuni pazienti in fase iniziale, poi, hanno già opzioni potenzialmente curative, come la chirurgia, la chemio e la radioterapia.

Così, per competere, AstraZeneca potrebbe aver bisogno di monitorare i soggetti per un periodo più lungo rispetto a quello normalmente preso in considerazione per dimostrare i benefici di sopravvivenza.

Un esempio di tumore in cui le aziende sono state incentivate a sviluppare farmaci per le fasi precoci della malattia è quello del seno, in cui la maggior parte dei pazienti viene diagnosticato nelle fase iniziali, ma l’industria ha fatto pochi tentativi per studiare altre forme di tumori in fase precoce.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*