AstraZeneca: in USA torna FluMist, vaccino antinfluenzale spray

27 settembre, 2018 nessun commento


AstraZeneca torna alla carica negli Stati Uniti con il vaccino antinfluenzale spray nasale FluMist Quadrivalente, con l’endorsement dell’advisory group dei CDC. La casa farmaceutica britannica ha annunciato martedì di aver prodotto 2,7 milioni di dosi per gli Stati Uniti che verranno usate in questa stagione. A differenza della maggior parte dei vaccini antinfluenzali, basati su virus inattivi, FluMist è un prodotto costruito su virus vivi e attenuati. Il processo di produzione è complesso e il suo sviluppo inizia più di un anno prima della stagione influenzale successiva. AstraZeneca ha iniziato la fornitura per questa stagione basandosi sulle stime della domanda iniziale e sugli ordini fatti da parte dei fornitori di servizi sanitari prima che il comitato consultivo del CDC desse via libera a febbraio scorso, ha spiegato Cappelletti. “Dopo la rinnovata raccomandazione ACIP, abbiamo lavorato diligentemente per garantire la disponibilità della maggior quantità possibile di vaccino per la stagione influenzale 2018-19. Questo, nonostante il complesso e unico processo di produzione”, ha affermato Cappelletti.

FluMist ha vissuto alcune stagioni travagliate. ACIP ne ha sconsigliato l’uso, a causa della scarsa efficacia, tra il 2013 e il 2016. Nella stagione 2015-16 CDC aveva rilevato che lo spray nasale non mostrava praticamente nessun beneficio protettivo nei bambini e negli adolescenti di età compresa tra 2 e 17 anni, rispetto al 63% degli altri vaccini antinfluenzali. Tuttavia, nello stesso tempo, i dati delle autorità del Regno Unito e della Finlandia avevano dimostrato che FluMist era efficace in una percentuale variabile dal 46 al 58% circa. In seguito, AstraZeneca ha cambiato il vecchio ceppo A / Bolivia H1N1 con un tipo diverso: A / Slovenia. I dati di AstraZeneca negli Stati Uniti, relativi ai bambini di età compresa tra i 2 e i 4 anni, hanno dimostrato che A / Slovenia ha indotto risposte anticorpali significativamente più elevate rispetto al suo predecessore e che i tassi di sieroconversione erano paragonabili a quelli osservati durante le stagioni in cui sembrava essere efficace. Sulla base di ciò, la commissione ha votato – 12-2 – a favore del vaccino per la stagione successiva. In seguito al rinnovato sostegno ACIP, Public Health England ha anche pubblicato risultati provvisori, che hanno dimostrato come FluMist, noto come Fluenz Tetra nell’UE, abbia manifestato un’efficacia statisticamente significativa contro i ceppi H1N, durante la stagione 2017-18, nei bambini e negli adolescenti di età compresa tra 2 e 17 anni.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*