Amgen e Takeda in consorzio di ricerca con Governo del Quebec

6 Giugno, 2019 nessun commento


Condividi:
Share

Sviluppare una nuova tecnologia di somministrazione di farmaci che trasporti le proteine direttamente nelle cellule, con applicazioni sia in vivo che in ex vivo. È questo l’obiettivo del progetto guidato da Feldan Therapeutics, con sede in Quebec, finanziato da un consorzio di ricerca canadese (CQDM) al quale hanno di recente aderito anche Amgen e Takeda.

Il sistema di somministrazione in sviluppo, denominato Feldan Shuttle, si basa sull’uso di peptidi e si è dimostrato utile nel colpire diverse tipologie cellulari di modelli animali e in organi come occhi, polmoni e cervello.

Finanziato in parte dal CQDM, un consorzio di ricerca pubblico-privato, il progetto Quantum Leap, che mira a ottimizzare il Feldan Shuttle, è supportato anche da Sanofi, GlaxoSmithKline e Janssen, così come dal governo del Quebec. E oltre al sostegno finanziario, ciascuna azienda partecipante può nominare uno dei suoi scienziati senior per guidare il team di ricerca nello sviluppo della tecnologia.

Amgen e Takeda si sono unite al consorzio nel 2018 e con 13,8 milioni di dollari raccolti in un primo finanziamento lo scorso novembre, Feldan conta di avviare le prime sperimentazioni cliniche nel 2021.

Il governo del Quebec, invece, mira ad attirare almeno tre miliardi di dollari di investimenti privati entro il 2022.

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*