Allergan, forecast “conservativo” per il 2017

10 gennaio, 2017 nessun commento


Il 2016 si era concluso con una flessione alle previsioni e il forecast 2017 annuncia una crescita single digit. È dunque conservativa la proiezione di Brent Saunders, CEO di Allergan. Il segno positivo, secondo il top manager, dovrebbe arrivare dal lancio di nuovi prodotti, dalla crescita del mercato a livello internazionale e da quella dei prodotti chiave dell’azienda. Possibile frenata nel Q4, per l’arrivo sul mercato di un generico del farmaco Namenda XR per l’Alzheimer. Il colpo dovrebbe essere in parte compensato dalla crescita delle vendite del trattamento alternativo Namzaric. Inoltre, Saunders prevede un fatturato stabile per il farmaco ad uso oftalmico Restastis. A mantenere i ricavi del 2017 sotto controllo sarà anche la raccolta dei “frutti” dell’impegno sociale che Sanuders ha preso nel 2016 , scegliendo do limitare gli aumenti dei prezzi dei farmaci di routine. Nel suo “contratto sociale” con i pazienti, l’azienda ha detto che avrebbe aumentato i prezzi una sola volta nel 2017, in controtendenza a quanto normalmente accade nell’industria farmaceutica.

Le reazioni degli investitori
Rispondendo alle previsioni di Allergan, gli analisti di Wells Fargo Securities hanno ipotizzato una crescita del 19% in non-GAAP EPS, puntando a 15,96 dollari per azione nel 2017 rispetto ai 13,39 del 2016.
Allergan ha deluso e irritato gli investitori nella sua relazione sugli ultimi guadagni per la riduzione del circa 2% dei ricavi rispetto alle proiezioni. Il CEO si è scusato con gli investitori prendendosi la responsabilità e riconoscendo l’azienda aveva attraversato un anno di trasformazione: dall’affare saltato con Pfizer a quello con Teva per la cessione della divisione generici,  conclusa per 40,5 miliardi di dollari, oltre ad altre operazioni minori di M&A 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*