AbbVie: dal primo ottobre al via lo smart working

18 luglio, 2018 nessun commento


AbbVie apre le porte allo smart working. a partire dal 1° ottobre, i dipendenti degli uffici commerciali potranno fare ricorso su base volontaria per due volte al mese al lavoro svolto in un luogo diverso dai locali dell’azienda, grazie alla dotazione di idonei strumenti informatici. Lo smart working viene avviato in via sperimentale per un anno, al termine del quale le parti potranno valutarne l’efficacia, definire nuove modalità e dettagli in merito alla successiva applicazione. In base all’accordo sottoscritto con le rappresentanze sindacali, i dipendenti potranno utilizzare la giornata di smart working a settimane alterne e in totale due volte al mese. A tutti coloro che svolgeranno prestazioni di lavoro agile l’azienda si impegna a offrire un’adeguata formazione relativamente alle modalità e agli strumenti informatici forniti in dotazione per lo svolgimento dell’attività a distanza. “Lo smart working  – commenta Fabrizio Greco, amministratore delegato di AbbVie Italia – rappresenta un ulteriore passo avanti nella direzione di misure volte a facilitare la conciliazione vita professionale e privata e verso forme sempre più innovative e dinamiche di organizzazione del lavoro per favorire una maggiore competitività, in un’ottica di fiducia e collaborazione tra i dipendenti, elementi portanti del nostro gioco di squadra. L’azienda intende proseguire sulla strada di una forte attenzione al benessere e alla crescita dei dipendenti, che ha portato AbbVie a collocarsi tra le top 10 nella classifica Best Workplaces sia in Italia che in Europa dove, in base all’ultimo ranking reso noto di recente, si conferma la prima società nel settore biotecnologie e prodotti farmaceutici”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*