Vaccini COVID: Pfizer chiederà il voto degli azionisti su strategia di prezzo e condivisione della tecnologia

Condividi:
Share

Anche gli azionisti di Pfizer, dopo quelli di Johnson & Johnson e Moderna, voteranno sulla possibilità di pubblicare la sua strategia sul prezzo del vaccino contro il COVID-19 e sull’eventuale trasferimento delle tecnologie usate da parte della pharma USA. Una scelta che fa seguito alle pressioni dell’organizzazione Oxfam, che cerca di favorire un accesso migliore, a livello globale, ai vaccini contro la malattia causata dal coronavirus.

L’organizzazione aveva in precedenza chiesto a J&J di condividere le informazioni, considerando il sostanziale aiuto finanziario che aveva avuto dal governo USA per sviluppare il prodotto. Durante l’assemblea degli azionisti della società lo scorso anno, il 32% ha votato una risoluzione simile, come osserva la stessa Oxfam, secondo la quale molti vaccini a mRNA sono andati ai Paesi sviluppati, mentre quelli a basso e medio reddito sono stati costretti ad aspettare donazioni.

Le grandi aziende farmaceutiche sono finite sotto la lente d’ingrandimento di Oxafam durante la campagna di vaccinazione contro il COVID-19, iniziata lo scorso anno, quando è stato chiaro che ci sarebbe stata una carenza di approvvigionamento nei Paesi in via di sviluppo.

Nel maggio 2021 Biden ha appoggiato una proposta della World Trade Organization di sospendere la protezione intellettuale per i vaccini, in modo che le aziende di tutto il mondo potessero iniziare a produrre le proprie dosi. Una mossa che ha fatto arrabbiare il settore farmaceutico, che si è difeso dichiarando che poteva aumentare la produzione e che la sospensione dei brevetti avrebbe potuto portare a una lotta globale a livello di materie prime critiche, a danno della produzione.

Nel frattempo, le vendite dei vaccini per il COVID-19 sono aumentate in modo esponenziale, in particolare quelli di Pfizer e Moderna. Pfizer ha registrato 36,8 miliardi di dollari di vendite del suo prodotto nel 2021, mentre Moderna ha raccolto 17,7 miliardi di dollari nello stesso periodo. Per quel che riguarda J&J, il suo vaccino ha generato 2,39 miliardi di dollari.

 

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS S.r.l. Via Boncompagni 16 - 00187 Roma
Partita IVA: 07639150965

Daily Health Industry © 2022