Pharma: definire gli obiettivi per sfruttare al meglio i dati

Condividi:
Share

Definire gli obiettivi e raccogliere metriche specifiche sfruttando la tecnologia giusta, per assicurarsi che tutti i partecipanti a determinati incontri siano correttamente formati.
È questo il consiglio per i team di medical affairs, ricerca & sviluppo e commerciali che vogliono raccogliere dati dalle loro iniziative. Senza una contestualizzazione con degli obiettivi, infatti, può essere difficile trasformare i dati raccolti in opportunità di innovazione.

In un recente sondaggio, il 75% degli organizzatori di eventi afferma di aver bisogno di aiuto per comprendere i dati raccolti, sia in ambito R&S che in ambito commerciale, mentre un libro sull’efficace narrazione dei dati di Brent Dykes Effective Data Storytelling: How to Drive Change With Data, Narrative and Visuals, 2019 – stima che solo il 5% delle aziende che raccolgono dati li usa per agire conseguentemente.

È importante, dunque, che gli organizzatori di eventi o riunioni creino un piano di acquisizione delle metriche prima degli eventi stessi, che sia in linea con gli obiettivi della strategia aziendale.
Iniziare con l’obiettivo in mente e pianificare il successo attraverso quell’obiettivo è l’unico modo per avere un ritorno sugli investimenti (ROI).

Inoltre, questo modo di agire offre la possibilità, a chi analizza le metriche, di suggerire raccomandazioni per perfezionare la progettazione delle attività.

Tra le migliori pratiche nella pianificazione del successo ci sono, per esempio, sessioni di allineamento degli obiettivi aziendali. È fondamentale, poi, per l’acquisizione dei dati, il coinvolgimento nella pianificazione ìdei team che si occupano di contenuti e tecnologia.  E i relatori avrebbero bisogno di una sessione coaching per rispondere con efficacia alle domande poste.

Per le riunioni tra i ricercatori, per esempio, sarebbe bene che i team possano identificare pazienti appropriati per screening e arruolamento negli studi clinici.
Inserire casi di studio può aiutare come metrica da acquisire, insieme alla discussione su criteri di inclusione/esclusione, per attuare strategie di reclutamento efficienti, invitando gli stessi partecipanti a condividere idee. Un fattore importante visto che il reclutamento dei pazienti è chiave per la riuscita delle sperimentazioni cliniche.

Per gli advisory board, invece, è importante avere informazioni sul panorama clinico e usare casi o scenari per coinvolgere meglio chi partecipa. Sarebbe importante, poi, avere un feedback chiaro e rapido da parte degli esperti presenti e che i risultati siano in grado di evidenziare differenze a livello geografico o per specialità.

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Daily Health Industry © 2022