MSD: 2022 all’insegna di molnupiravir

Condividi:
Share

(Reuters) – Le vendite di MSD del 2022 aumenteranno fino al 18% rispetto all’anno scorso. A trainare la crescita, secondo l’azienda americana, sarà molnupiravir, l’antivirale orale contro il COVID-19 sviluppato con Ridgeback Biotherapetics.

Nel Q4 2021 il farmaco ha prodotto vendite per 952 milioni di dollari; MSD prevede, per il 2022, che possa portare nelle casse altri 5-6 miliardi di dollari, grazie anche all’aumento della produzione che dovrebbe arrivare fino a 30 milioni di cicli di terapia.

Gli utili registrati nell’ultimo trimestre dell’anno ammontano a 4,58 miliardi di dollari, pari a 1,80 dollari per azione, in aumento rispetto allo scorso anno quando la cifra si attestava a 2,49 miliardi di dollari, o 98 centesimi per azione. Gli analisti prevedevano, in media, guadagni di 1,53 dollari per azione.

Le vendite hanno fatto incassare a MSD 13,52 miliardi di dollari nel Q4, in aumento rispetto ai 10,95 miliardi di dollari dello scorso anno, trainate dalle vendite di molnupiravir e dalla crescita dell’antitumorale Keytruda e del vaccino contro il papillomavirus, Gardasil. Gli analisti avevano previsto vendite per circa 13,2 miliardi di dollari nel Q4.

MSD stima che nel 2022 gli utili saranno compresi tra 7,12 e 7,27 dollari per azione, poco sotto le previsioni degli analisti  (7,29 dollari per azione).

Le entrate sono stimate a una cifra compresa tra 56,1 miliardi di dollari e 57,6 miliardi di dollari, in aumento rispetto ai 48,7 miliardi dell’anno scorso.

Fonte Reuters
(Versione italiana Daily Health Industry)

 

 

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS S.r.l. Via Boncompagni 16 - 00187 Roma
Partita IVA: 07639150965

Daily Health Industry © 2022