Malattie croniche: USA, strumento interattivo valuta costi e diffusione

Condividi:
Share

Quasi la metà degli americani vive con una malattia cronica, che costa al Paese circa 3,7 trilioni di dollari in costi diretti e indiretti per perdita di produttività. E il problema è destinato a crescere nei prossimi anni.

Un nuovo strumento interattivo, il Chronic Conditions Explorer (CCE) – messo a punto dall’azienda americana CloudMedx – mostra a funzionari di sanità pubblica, leader del governo e semplici cittadini il grado in cui le malattie croniche arrecano danno alla comunità.

Attraverso una tecnologia unica, lo strumento consente alle organizzazioni, inoltre, di determinare in che modo le loro azioni possano aiutare a dare risultati migliori.
Il CCE consente agli utenti di avere informazioni a livello di singole contee e mostra la percentuale di popolazione che ha una qualsiasi tra una lunga lista di malattie, dalla BPCO alle malattie renali, al diabete, all’insufficienza cardiaca.

Lo strumento mostra anche quali sono i costi di accesso al pronto soccorso, i costi pro capite di queste malattie e altri dati economici. Analizza, inoltre, quanto i pazienti abbiano accesso a farmacie, ospedali e specialisti ed elenca fattori economici come disoccupazione, povertà e disparità di reddito, che potrebbero esacerbare le disuguaglianze tra i malati.

Combinando le informazioni che vengono regolarmente aggiornate, lo strumento, dunque, offre uno sguardo ampio sul problema e può dare raccomandazioni sulle migliori pratiche per aiutare a contrastare queste malattie a livello locale e regionale. Infine, l’uso del CCE può assistere chi prende le decisioni per prevedere il ‘peso’ dei pazienti per varie malattie e determinare la strategia d’azione che fornirà la migliore assistenza, al miglior prezzo.

 

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS S.r.l. Via Boncompagni 16 - 00187 Roma
Partita IVA: 07639150965

Daily Health Industry © 2022