Il metaverso, opportunità per il marketing pharma

Condividi:
Share

Il metaverso sta per trasformare il modo in cui interagiamo con i brand e ci connettiamo con gli altri. Un report di Gartner – società USA di consulenza strategica nel campo della tecnologia dell’informazione – ha stimato che entro il 2026 il 25% delle persone trascorrerà almeno un’ora al giorno nel metaverso per lavoro, shopping, istruzione, socializzazione e/o intrattenimento, e il 30% delle organizzazioni a livello mondiale disporrà di servizi e prodotti adatti al metaverso. Un mondo con il quale dovrebbero iniziare a prendere confidenza anche i professionisti del marketing sanitario.

Per metaverso si intende un’esperienza digitale interconnessa che integra e lavora con il mondo reale e che non usa un tipo specifico di tecnologia, ma ne sfrutta diverse, per un’esperienza completamente immersiva. Il metaverso è, in sostanza, uno spazio in cui tutte le parti della personalità digitale di una persona si mescolano e coesistono in un’unica struttura digitale, in tempo reale. Nel metaverso sarà consentito vivere, giocare e interagire in un mondo in 3D.

Nello specifico è a livello di contenuti che gli esperti di comunicazione e marketing sanitario possono integrarsi per creare punti di contatto significativi al fine di coinvolgere le persone.
Quando gli utenti si impegnano nel metaverso, infatti, ci entrano intenzionalmente e non possono essere distratti da altro, come quando si guarda la TV o i film in streaming, o le notizie online. E già adesso il tempo trascorso nel metaverso sta superando i tempi trascorsi sui social media.

Questo mondo virtuale consentirà un approccio all’assistenza più personalizzato, giacché il contenuto del metaverso si collega a molteplici recettori sensoriali che possono consentire agli operatori sanitari di valutare, coinvolgere e affrontare tutti gli aspetti della salute di una persona.

Le possibilità sono infinite e vanno dalla formazione e istruzione per gli operatori sanitari, alle comunità di pazienti, per facilitare il coinvolgimento e la connessione tra malati, soprattutto tra chi è affetto da malattie rare o che è isolato a causa della sua malattia. Nel metaverso, poi, le aziende possono ospitare eventi virtuali per coloro che non possono partecipare di persona e possono inserire cartelloni pubblicitari virtuali e contenuti sponsorizzati.

Ci sono, poi, la telemedicina, che potrebbe essere rivoluzionata dal metaverso, e le tecnologie avanzate per la prevenzione e la diagnosi delle malattie con scansione del corpo e monitoraggio dei parametri vitali, che con l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico potrebbero determinare in futuro.

 

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS S.r.l. Via Boncompagni 16 - 00187 Roma
Partita IVA: 07639150965

Daily Health Industry © 2022