COVID, OMS: più dati sui vaccini per gestire le emergenze

Condividi:
Share

(Reuters) – L’Organizzazione Mondiale della Sanità esorta i produttori di vaccini anti COVID-19 a fornire i dati necessari per poter redigere la lista di quelli utilizzabili in emergenza. Il ritardo nella comunicazione di questi dati rallenta un equo accesso ai vaccini.

Un elenco di vaccini per uso di emergenza permetterebbe che le dosi possano essere inviate a molti Paesi in via di sviluppo, che fanno affidamento sulle indicazioni dell’OMS per le loro decisioni normative in merito alla pandemia; consentirebbe, inoltre, di utilizzare questi prodotti nel programma di condivisione dei vaccini COVAX, che mira ad aumentare il tasso di vaccinazione nelle nazioni più povere.

“Sono state riconosciute le difficoltà causate da parte di alcuni produttori che sono in ritardo nella presentazione all’OMS dei dati sui vaccini”, ha affermato il comitato di emergenza dell’OMS in una dichiarazione nella quale esorta le aziende produttrici a fornire questi dati il prima possibile.

La dichiarazione, frutto di una riunione a porte chiuse tenutasi la scorsa settimana, non ha però chiarito quali siano i produttori che non hanno ancora presentato i dati.

Il comitato di emergenza, composto da esperti indipendenti, si riunisce ogni tre mesi e formula raccomandazioni su questioni chiave relative alla pandemia di Coronavirus. Tra queste, ad esempio, le misure per i viaggi internazionali.

Fonte: Reuters

(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS S.r.l. Via Boncompagni 16 - 00187 Roma
Partita IVA: 07639150965

Daily Health Industry © 2022