Boehringer Ingelheim, a Milano con il cane in ufficio per vivere meglio le ore di lavoro

Condividi:
Share

In occasione della Giornata Mondiale del cane in ufficio, Boehringer Ingelheim lancia l’iniziativa Dogs@Work negli uffici di Milano.

La nuova sede dell’azienda in via Vezza d’Oglio 3 ospiterà, a partire dal 24 giugno, gli amici a 4 zampe dei dipendenti.

“Progettati per favorire la collaborazione e la socializzazione tra le persone i nostri nuovi uffici sono, oggi, anche una perfetta concretizzazione della filosofia ONE HEALTH.” – dice Morena Sangiovanni, Presidente di Boehringer Ingelheim – Il concetto di salute degli uomini, degli animali e dell’ambiente legate da un unico filo conduttore trova il suo naturale completamento nella condivisione di spazi e momenti di vita che vadano al di là della quotidiana passeggiata al parco con il cane; con Dogs@Work abbiamo voluto dare un messaggio, favorendo la costruzione di un rapporto empatico che, siamo certi, avrà numerosi riflessi positivi su tutti i collaboratori”.

Più in generale, numerosi studi dimostrano che portare il cane in ufficio implica un miglioramento del morale delle persone, un maggiore equilibrio tra lavoro e vita privata, migliori relazioni lavorative.

Secondo Antonio Barge, HR Director di Boehringer Ingelheim,“la presenza dei cani in ufficio innesca una maggiore disponibilità, abbatte le barriere di comunicazione, migliora i sentimenti di comunità e incoraggia l’interazione tra i collaboratori”.

Il progetto Dogs@Work è stato implementato seguendo il programma e i principi della Pets at Work Alliance di Purina, lanciata nel 2017 con l’obiettivo di supportare concretamente le aziende italiane, e non solo, nella creazione di ambienti di lavoro pet-friendly, per accogliere i cani in ufficio nella totale sicurezza degli animali e delle persone e vivere a pieno i benefici della relazione uomo-pet.

Boehringer Ingelheim adotta una pet policy che stabilisce regole e procedure per una sana convivenza tra dipendenti e animali. Così, per poter accedere agli uffici, in spazi dedicati, il cane deve essere in regola con le vaccinazioni e con il trattamento antiparassitario. Per accedere ai tornelli all’ingresso, sia i dipendenti sia i loro pet devono aver superato il test di “compatibilità”, ottenendo il Patentino del Buon Conduttore Cinofilo, rilasciato da un educatore professionista, in grado di valutare la qualità del rapporto tra proprietario e animale, ma anche la capacità di gestire i comportamenti del proprio cane in un ambiente urbano e in una comunità.

 

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Daily Health Industry © 2022