BMS rafforza il portfolio oncologico con Turning Point

Condividi:
Share

(Reuters) – Bristol Myers Squibb ha annunciato l’acquisizione di Turning Point Therapeutics per 4,1 miliardi di dollari, con l’obiettivo di rafforzare l’offerta di farmaci oncologici.

La pharma britannica pagherà a Turning Point 76 dollari per azione, un premio del 122,5% sull’ultimo prezzo di chiusura.

Il farmaco principale di Turning Point, repotrectinib,  appartiene a una classe di trattamenti noti come inibitori della tirosin-chinasi ed è in fase di sperimentazione per il trattamento del carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) e di altri tumori solidi in stadio avanzato.

BMS prevede l’approvazione di repotrectinib negli Stati Uniti per la seconda metà del 2023.

Fonte: Reuters

(Versione italiana Daily Health Industry)

 

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Daily Health Industry © 2022