Bayer, cinque pilastri per i prodotti self-care

Condividi:
Share

Bayer ha racchiuso in un documento, Science-Led Self-Care: Principles for Best Practice Bayer Consumer Health, un vademecum con cinque punti fondamentali per favorire la diffusione di corrette informazioni sui prodotti self-care.

Secondo l’azienda tedesca, gli ultimi anni hanno visto un’esplosione nel settore della ‘cura di sé’ che nel 2019 valeva circa 4,9 miliardi di dollari, ma in un mondo di fake news e di tendenze guidate da influencer è importante che il pubblico sappia come orientarsi.

Il primo principio – Science of the Human – afferma che i prodotti per la cura del sé dovrebbero essere oggetto di una comprensione approfondita della biologia umana e delle intuizioni mediche, mentre il secondo principio – Science of Regulation – indica la necessità di una regolamentazione indipendente per garantire sicurezza ed efficacia attraverso una comunicazione trasparente, un’etichettatura accurata e affermazioni supportate da ricerche rigorose.

Science of Collaboration , invece, evidenzia la necessità di collaborazioni autorevoli per migliorare l’accesso al self-care, rendendo i prodotti ampiamente disponibili e consentendo a un maggior numero di consumatori di prendersi cura della propria salute.

Il quarto principio, Science of Discovery, poi, suggerisce che i prodotti per la cura del sé siano rigorosamente studiati e fondati su principi scientifici, mentre Science of the Consumer-Product Experience, ultimo principio enunciato, evidenzia l’importanza di fornire un’esperienza che aiuti i consumatori a usare meglio i prodotti per la cura di sé.

 

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Daily Health Industry © 2022