Almirall, a maggio nuovo presidente

Condividi:
Share

(Reuters) – Nel 2021 Almirall ha subito una perdita netta di 40,9 milioni di euro, a causa della massiccia riduzione di vendite di un farmaco, ma raggiunge il suo obiettivo di mercato.

La società iberica, che ha una capitalizzazione di mercato di quasi 2 miliardi di euro ed è specializzata in prodotti dermatologici, nel 2020 aveva registrato un utile di 74,3 milioni.

Nel 2021 ha realizzato utili primari – calcolati prima di interessi, tasse e ammortamenti (EBITDA) – di 211 milioni di euro, pari a un aumento del 16,7% su base annua. Ha così raggiunto alla fine dell’anno il suo obiettivo di 200-215 milioni di euro.

E fra pochi mesi, a maggio, ci sarà un avvicendamento sulla poltrona presidenziale. Jorge Gallardo Ballart, attuale presidente, lascerà l’incarico. Sarà sostituito da suo figlio, Carlos Gallardo Pique, attualmente vicepresidente di Almirall.

Tornando ai dati finanziari del 2021, i ricavi complessivi sono cresciuti del 2,7%, attestandosi a 836,5 milioni di euro, ma le vendite principali nel mercato statunitense sono diminuite del 7,9% a causa della concorrenza dei farmaci generici.

Almirall attribuisce il deficit netto del 2021 soprattutto alle perdite subite dal suo farmaco Seysara (103 milioni di euro).

Il neo CEO Gianfranco Nazzi ha affermato però che, nonostante tutto, l’azienda con sede a Barcellona è sulla strada giusta poiché sta lavorando per migliorare la sua pipeline con il lancio di più prodotti. “Iniziamo il 2022 con la certezza che ci stiamo muovendo nella giusta direzione strategica”, ha dichiarato in una nota.

Fonte: Reuters
(Versione italiana Daily Health Industry)

 

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS S.r.l. Via Boncompagni 16 - 00187 Roma
Partita IVA: 07639150965

Daily Health Industry © 2022