Valeant, crollo in Borsa e profit warning dopo il Q3

9 novembre, 2016 nessun commento


Crollo in Borsa e un nuovo profit warning per Valeant Pharmaceuticals. Quello del 2017 sarà un cammino pieno di ostacoli per l’azienda canadese, che ha di fatto tagliato le sue previsioni di vendite per la chiusura dell’anno. Una decisione che ha fatto crollare le azioni del gruppo  di oltre il 20%, per un valore di 15,02 dollari. Il valore più basso toccato negli ultimi 6 anni. Il Q3 ha chiuso con una perdita di 1,22 miliardi di dollari. L’EPS adjusted è crollato a 1,55 dollari da 2,41 dollari, risultando inferiore al consensus di 1,73.

Sul fronte del mercato, come ha dichiarato il neo eletto CFO  Paul Herendeen, sono i due prodotti neurologici dell’azienda – Nitropress e  Isuprel – che perderanno quote di mercato il prossimo anno. Un dato che avrà un diretto impatto sui guadagni e sull’EBIDTA e che mostra già con chiarezza, secondo Herendeen, che il prossimo anno sarà in perdita. A peggiorare la situazione c’è anche un’inchiesta legale in corso negli Stati Uniti che riguarda in primo piano le aziende produttrici di farmaci generici, accusate di collusione in tema di prezzi. Le stime di chiusura 2016 oscillavano tra i 9.9 e i 10.1 miliardi di dollari. L’aggiornamento presentato da Valeant mostra invece una stima che non supera i 9.6 miliardi di di dollari. Al di là dei numeri, l’obiettivo del gruppo – che, secondo quanto dichiarato, agirà nella massima trasparenza – sarà quello di ridare fiducia agli investitori. Al momento però la reazione degli analisti alle decisioni del gruppo non è stata eccellente.

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*