Vaccini Covid: a febbraio via alla sperimentazione combinata AstraZeneca/Sputnik V

Condividi:
Share

(Reuters) – La sperimentazione umana del vaccino contro il Coronavirus che combina il prodotto russo Sputnik V con quello sviluppato da AstraZeneca e dall’Università di Oxford dovrebbe partire all’inizio di febbraio.

AstraZeneca aveva annunciato a dicembre l’intenzione di esplorare la possibilità di lavorare con scienziati russi a un vaccino combinato. I trial dovrebbero svolgersi in Azerbaigian, Argentina, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Bielorussia e Russia.

Entrambi i vaccini vengono somministrati in due dosi e si basano su comuni virus del raffreddore come vettori. Il vaccino di AstraZeneca utilizza un vettore di adenovirus di scimpanzé modificato, ChAdOx1, sviluppato a Oxford. Il vaccino Sputnik V utilizza invece AD5 e AD26, il primo impiegato nella prima dose di vaccino e l’altro utilizzato nella seconda.
Si stima che verranno arruolati circa 100 partecipanti. Riceveranno prima il vaccino di AstraZeneca e poi Sputnik V 29 giorni dopo.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana DailY Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento