Upsa (BMS) sul mercato. Nuova cessione nel consumer health?

9 luglio, 2018 nessun commento


Bristol-Myers Squibb starebbe cercando di vendere Upsa, la pharma francese specializzata nella consumer health. Con un utile base di circa 100 milioni di euro, Upsa potrebbe valere fino a 1,5 miliardi di euro Per individuare l’acquirente e iniziare il processo di offerta – presumibilmente dopo l’estatw – BMS avrebbe chiesto la consulenza di Deutsche Bank e Jefferies Diverse aziende, per profilo e obiettivi di business, sono candidate all’acquisto. Tra queste figurano il produttore di farmaci generici tedesco Stada, che è stato rilevato da Bain Capital e Cinven nel settembre scorso, e Zentiva, che Sanofi ha recentemente ceduto ad Advent per 1,9 miliardi di euro.Anche Recordati, Mylan e Procter & Gamble, potrebbero rientrare nella lista. Upsa è stata acquisits da BMS nel 1994. Nel suo portfolio figurano prodotti analgesici come Dafalgan e Efferalgan e farmaci contro il raffreddore e l’influenza come Pervex . Lo scorso anno ha fatturato 425 milioni di euro e impiega circa 1.600 persone.  La Francia costituisce il principale mercato di riferimento dell’azienda, ma è attiva anche nel resto d”Europa, nell’Africa e nel Sud-Est asiatico.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*