Tumori: nuova strategia genetica per il vaccino. L’interesse del biotech

10 giugno, 2016 nessun commento


Il codice genetico delle cellule di cancro veicolato da nanoparticelle di molecole di lipidi per attivare la risposta immunitaria delle cellule T: è questo l’ultimo strategia in studio per sconfiggere i tumori. A delinearla è stata un gruppo di ricercatori coordinati da Ugur Sahin, della Johannes Gutenburg University di Mainz, in Germania. La ricerca, condotta su animali da laboratorio e un ristretto numero di persone affette da melanoma, è stata pubblicata su Nature.

Questa soluzione terapeutica, secondo gli autori è “veloce ed economica da produrre e virtualmente efficace contro tutti i tipi di tumore, visto che qualsiasi antigene può essere codificato dall’RNA e introdotto nella nanoparticella”. Sull’uomo, il ‘vaccino’ è stato testato solo su tre persone al dosaggio più basso. In un caso il tumore si sarebbe ridotto, mentre in un secondo paziente, al quale era stata asportata chirurgicamente la massa, sarebbe rimasto libero dalla malattia per 7 mesi. Infine, il terzo malato è stato definito ‘clinicamente stabile’. Testato sugli animali da laboratorio, invece, secondo i ricercatori tedeschi il trattamento, si sarebbe mostrato efficace contro tumori aggressivi.

Le aziende interessate alla ricerca
Anche se la sperimentazione è solo all’inizio, potrebbe giocare un ruolo importante nel campo dei vaccini contro il tumore, un settore nel quale si sono riversati molti finanziamenti negli ultimi anni. Proprio nell’ambito della ricerca di vaccini personalizzati si sono lanciate diverse aziende biotech, come Gritstone Oncology, Neon Therapeutics e Caperna. A giocarsi la partita c’è anche Okairos, che prosegue sulla strada dei virus oncolitici per attaccare le cellule tumorali, sperando di fare meglio di T-Vec di Amgen, la prima immunoterapia di questo tipo approvata contro il melanoma.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*