Teva: FDA approva Austedo (Corea di Huntington)

5 aprile, 2017 nessun commento


Sarà un prodotto non generico a migliorare le sorti di Teva? Grazie all’approvazione di Austedo, farmaco contro la malattia di Huntington, o còrea di Huntington, la multinazionale israeliana cercherà di attutire il colpo che le arriva dal calo delle vendite del suo core business dei generici. Il farmaco a base di tetrabenazine, approvato dall’FDA, diventa di fatto il secondo trattamento disponibile sul mercato per questa malattia orfana. Ma negli obiettivi di Teva c’è quello di guidare le vendite, diminuendo le quote del prodotto  competitor commercializzato da Valeant. Una battaglia che si giocherà sul fronte prezzi: 60 mila dollari per il prodotto Teva contro i 153 mila dell’altro. Un prezzo molto più basso anche se messo a confronto con le versioni generiche, i cui prezzi variano tra i 92 e i 96 mila dollari. Alla base di questa scelta strategica c’è il cambio del dosaggio. La formulazione del prodotto Teva infatti propone 24 mg al giorno per dose, rispetto ai 50 mg del competitor. Una strategia che la stessa azienda ha spiegato essere stata una decisione presa per favorire quanto più possibile l’accesso.“Crediamo – si legge in una nota ufficiale di Teva – che questo prezzo sia la perfetta sintesi tra il valore di Austedo e il bisogno dei pazienti, ai quali offriremo anche – si legge – un servizio di assistenza”. L’approvazione di Austedo arriva dopo un pesante ‘no’ che l’FDA aveva dato a Teva riguardo un altro farmaco – Auspex – per il quale era stato fatto un investimento di 3,5 miliardi di dollari. Secondo gli analisti la performance del nuovo prodotto potrebbe portare le vendite ad un picco, nel 2022, di 1,33 miliardi di dollari sulla base delle varie indicazioni

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*