Takeda: ok FDA a farmaco contro infezione post trapianto

Condividi:
Share

(Reuters) – La FDA ha approvato Livtencity, un farmaco messo a punto da Takeda contro un tipo comune di infezione virale, causata dal citomegalovirus (CMV), che può verificarsi dopo un trapianto di organo. Quella da CMV è una delle infezioni più comuni riscontrate nei soggetti trapiantati. Il tasso di incidenza stimato è di circa il 16%-56% nei pazienti sottoposti a trapianto di organi solidi.

L’ente regolatorio statunitense ha concesso l’autorizzazione all’impiego del farmaco quando i pazienti non rispondono alle altre terapie antivirali attualmente disponibili.

“Le infezioni da citomegalovirus che sono resistenti o che non rispondono ai farmaci disponibili costituiscono una grande preoccupazione”, afferma John Farley, funzionario della FDA. “L’approvazione di Livtencity aiuta a soddisfare una significativa esigenza medica con poche opzioni terapeutiche fornendo una possibilità di trattamento a questa popolazione di pazienti”.

Livtencity agisce inibendo l’attività di un enzima coinvolto nella replicazione del virus.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento