Takeda lancia crowdsourcing. Vince un’app per la depressione

6 ottobre, 2016 nessun commento


Un’app ha recentemente vinto la sfida di crowdsourcing promossa da Takeda in una “Shark Tank” su innovazioni digitali per la depressione. Takeda ha collaborato con MedStartr, un sito di assistenza sanitaria per crowdsourcing e finanziamenti, per raccogliere osservazioni digitali allo scopo di affrontare la complessa questione della depressione e delle necessità dei pazienti al di fuori dello studio del medico. I cinque finalisti del concorso, scelti tramite il sito web di MedStartr, hanno presentato le loro idee in occasione della conferenza Health 2.0, dove sono stati giudicati da una giuria di esperti. Ha vinto la start up EllieGrid.

“I cinque finalisti hanno davvero rappresentato la diversità delle difficoltà che ci sono con la depressione, e perché è così importante per cercare modi innovativi e idee dirompenti che possano affrontare i problemi gravi che la depressione può portare” ha affermato Nicole Mowad-Nassar, vice president Takeda for external partnerships. Il fondatore di EllieGrid, Abe Matamonos, per esempio, voleva aiutare il nonno che soffriva di depressione dopo la morte della moglie e che trascurava l’aderenza alle terapie. La soluzione che ha proposto include memo pop-up personalizzati: nel caso di suo nonno, si tratta di una foto di una macchina che attira la sua attenzione. La soluzione sarà valutata da Takeda e, eventualmente, aggiunta al suo portafoglio. Takeda commercializza infatti il principale trattamento per il disturbo depressivo, Trintellix, e l’app proposta da EllieGrid potrebbe essere un aiuto per i pazienti. Mowad-Nassar ha inoltre osservato che la soluzione potrebbe essere applicata anche ad altri trattamenti.

Uno dei concorrenti della casa farmaceutica giapponese, la Pfizer – che commercializza il farmaco per la depressione Zoloft – ha appena lanciato una nuova applicazione chiamata Moodivator, che è anche uno strumento digitale per monitorare i sintomi di depressione.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*