Takeda: joint venture con PRA Health anche in Giappone

17 febbraio, 2017 nessun commento


A cinque mesi dall’accordo stretto in USA con la PRA Health, Takeda coinvolge anche la sede giapponese della  Clinical Research Organization per dare vita a nuova joint venture in grado “fornire servizi di prove cliniche e farmacovigilanza” per il Paese del Sol Levante. La partecipazione alla nuova società – che sarà attiva entro la fine del primo trimestre –  sarà suddivisa al 50% tra Takeda e PRA Health.Circa 140 dipendenti di Takeda, che continueranno a portare avanti lo sviluppo di farmaci e la commercializzazione dei prodotti in Giappone” potranno essere trasferiti”. Sulla base dell’accordo, inoltre, l’azienda giapponese trasferirà tutte le azioni di Takeda Pharmaceutical Data Services, una consociata interamente controllata dall’azienda giapponese, a PRA. La società giapponese, comunque, sottolinea che non ci saranno tagli. Il primo passo dell’accordo tra le due società è stato fatto lo scorso autunno, quando Takeda ha annunciato che PRA Health si sarebbe integrata con l’azienda giapponese per quel che riguardava lo sviluppo clinico dei farmaci. Così la CRO ha preso il controllo dei prodotti commercializzati da Takeda per quel che riguarda lo sviluppo clinico, le esigenze post-marketing e per la consulenza in campo regolatorio, di sicurezza dei farmaci, sviluppo e commercializzazione.A seguito di questo accordo, a circa 300 lavoratori di Takeda è stata data la possibilità di passare a PRA negli Usa e in Europa. Già l’estate scorsa l’azienda giapponese aveva annunciato di voler rivedere il settore Ricerca & Sviluppo, riorganizzando le sue unità specializzate in USA e in Giappone per focalizzarsi su tre aree terapeutiche: oncologia, gastroenterologia e sistema nervoso. Inoltre, Takeda ha investito nel biotech spendendo più di 5 miliardi di dollari, il mese scorso, per Ariad (specializzata in oncologia) e altri 125 milioni di dollari per un accordo di ricerca sulle cellule T con Maverick, con una clausola di buyout a 5 anni. Alla fine dello scorso anno, l’azienda giapponese ha lanciato, insieme a VC Lightstone, Cerevance, una nuova azienda focalizzata sulle neuroscienze.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*