Celgene

(Reuters Health) – Nelle persone con sclerosi multipla recidivante ozanimod, di Celgene, è in grado di ridurre il rischio di recidiva rispetto all’interferone beta-1a. È quanto hanno mostrato due studi di fase III, SUNBEAM e RADIANCE, pubblicati da Lancet Neurology.

Celgene ha siglato una partnership con la biotech Immatics per 75 milioni di dollari per collaborare allo sviluppo di terapie cellulari anticancro. L’accordo offre a Celgene la possibilità di optare per trattamenti con cellule T per programmi relativi a tumori

(Reuters Health) – Con 13,4 miliardi di dollari cash Amgen si assicura Otezla, il farmaco contro la psoriasi di Celgene. La decisione di acquistare Otezla da parte di Amgen ha determinato un aumento del 3% delle azioni dell’azienda biotech. Nel

Le vendite del secondo trimestre di Celgene mostrano cosa possono fare un paio di nuove approvazioni della FDA. Le nuove approvazioni per i farmaci contro il mieloma Revlimid e Pomalyst hanno infatti contribuito a far aumentare del 15% le entrate

La FDA ha dato l’ok all’uso di Otezla, di Celgene per il trattamento delle ulcere orali da malattia di Behçet, un raro disturbo infiammatorio a carico della mucosa. Dopo quella contro la psoriasi a placche e l’artrite psoriasica, si tratta

(Reuters Health) –Bristol-Myers Squibb sta pensando di cedere Apremilast, il farmaco per la psoriasi di Celgene, per contenere le preoccupazioni sollevate dai regolatori antitrust statunitensi. Ha quindi posticipato la chiusura dell’accordo da 74 miliardi di dollari con Celgene. Una mossa

Quando l’oncologo Thomas Lynch entrò con il ruolo di CSO in Bristol-Myers Squibb due anni fa, dichiarò che la compagnia era “in una posizione unica per trasformare la terapia contro il cancro”. Ma ora che BMS ha acquistato Celgene per

La FDA ha avviato la revisione della richiesta di approvazione per ozanimod, il farmaco che Celgene ha messo a punto per il trattamento delle forme recidivanti di sclerosi multipla. L’ente regolatorio americano dovrà pronunciarsi entro il 25 marzo 2020 e

La Commissione Europea ha approvato due nuovi regimi di associazione con triplette a base di Revlimid (lenalidomide) e Imnovid (pomalidomide) di Celgene. Lenalidomide in associazione con bortezomib e desametasone (RVd) è ora indicato a livello europeo nel trattamento di pazienti

Quattro anni dopo l’ok della Commissione Europea per Revlimid come trattamento di prima linea di alcuni adulti con mieloma multiplo, il National Institute for Health and Care Excellence (NICE), ha raccomandato che il farmaco di Celgene sia rimborsato dal Servizio

Tre settimane dopo aver presentato luspatercept alla FDA per l’approvazione, Celgene ha consegnato il dossier anche all’EMA. Le richieste derivano dai risultati di uno studio di fase 3 in cui il farmaco, sviluppato con Acceleron, ha ridotto la dipendenza dei

(Reuters Health) – Nonostante la campagna condotta dall’hedge fund Starboard Value contro l’acquisizione di Celgene da parte di Bristol-Myers Squibb per 74 miliardi di dollari, gli azionisti dell’azienda americana hanno detto sì. Secondo BMS, gli investitori che hanno votato per

Pur continuando a ricordare agli azionisti che possono votare contro l’accordo, l’hedge fund Starboard, che ha cercato di ostacolare il merger Bristol-Myers Squibb-Celgene, si arrende. Il cambio di direzione è stato annunciato venerdì scorso ed è conseguente alla decisione di

Celgene ripropone alla FDA ozanimod, prodotto contro la sclerosi multipla recidivante. La nuova presentazione arriva un anno dopo  il “no” dell’agenzia regolatoria, che aveva rifiutato il via libera a ozanimod a causa di carenze nella parte preclinica e nella clinica

(Reuters Health) – La Federal Trade Commission (FTC) americana, nel revisionare l’accordo di fusione tra Bristol-Myers Squibb e Celgene, ha chiesto ulteriori informazioni sui trattamenti per la psoriasi delle due aziende, che andrebbero a sovrapporsi sul mercato. Il farmaco contro

Exscientia aggiunge un’altra big pharma alla lista dei suoi partner. Ora sta collaborando con Celgene in tre programmi nel settore dell’oncologia e dell’autoimmunità. Celgene pagherà anticipatamente 25 milioni di dollari, oltre alle usuali milestones e royalties, anche se per ora