Biosimilari, le associazioni pazienti: attenzione ai continui cambi di terapia

Il continuo cambio di trattamento da un farmaco biosimilare a un altro, il cosiddetto ‘switch multiplo’, potrebbe ridurre l’aderenza alla terapia, oltre a esporre il paziente a possibili rischi dovuti all’impossibilità di raccogliere dati a medio-lungo termine, e va pertanto riconsiderata la proposta di sostituibilità automatica tra questi farmaci avanzata da AIFA per razionalizzare la spesa farmaceutica del Servizio Sanitario…

Leggi

Biosimilari: Tar respinge ricorso contro delibera della Toscana

Il Tar della Toscana ha respinto il ricorso contro la delibera regionale sull’utilizzo dei farmaci biosimilari che era stato presentato da alcune case farmaceutiche. Ne dà notizia Alessandro Federigi di Toscana Notizie, Agenzia di informazione della Giunta regionale della Regione Toscana. L’atto, approvato dalla giunta nell’aprile scorso, fissava, in sintonia con le indicazioni dell’AIFA un percorso di accesso a questa…

Leggi

Biosimilari: da cinque società scientifiche no alla sostituibilità automatica

Cinque Società Scientifiche italiane chiedono all’Agenzia del Farmaco di ritirare la proposta del testo di modifica legislativa che, già a partire dalla Legge di Bilancio del 2020, consentirebbe la sostituibilità automatica di un farmaco biologico con il suo biosimilare di riferimento. A firmare questo appello sono i presidenti dell’Associazione Dermatologi Venereologi Ospedalieri Italiani (ADOI), della Società Italiana di Gastroenterologia ed…

Leggi

Cina, via libera al primo biosimilare. E’ la copia di Rituxan (Roche)

Arriva il primo biosimilare in Cina. La National Products Administration (NMPA) ha infatti approvato una copia di Rituxan di Roche prodotto da Shanghai Henlius Biotech, società controllata da Fosun Pharma. Rituxan è il primo anticorpo monoclonale approvato dalla FDA per la terapia contro il cancro. NMPA ha dichiarato che l’introduzione dei biosimilari sul mercato aiuterà ad aumentare l’accessibilità ai farmaci…

Leggi

Biosimilari: arriva il bollino di qualità dell’OMS

(Reuters Health) -La regolamentazione disomogenea dei farmaci biosimilari ha spinto l’OMS a intervenire. L’Organizzazione Mondiale della Sanità, per certificare la qualità di questi farmaci, offrirà un timbro globale di approvazione, che ne faciliterà anche l’accessibilità. L’agenzia delle Nazioni Unite inviterà a giugno i produttori di farmaci a presentare un dossier sulle versioni biosimilari di due antitumorali inseriti nell’elenco dei farmaci…

Leggi

Biosimilari: Position paper dei pazienti reumatici italiani

Le 18 associazioni che fanno capo ad ANMAR (Associazione Nazionale Malati Reumatici) hanno redatto un nuovo Position Paper sulle terapie, che si affiancherà a quello della Società Italiana di Reumatologia e vuole rappresentare una risposta ai numerosi quesiti che pervengono da parte dei pazienti italiani, talora costretti alla migrazione in altra regione per poter seguire la cura che ha dato…

Leggi

Biosimilari: corsa europea, stallo americano

(Reuters Health) – Secondo alcuni esperti UK, i biosimilari di MabThera di Roche hanno guadagnato l’80% del mercato britannico dal momento del lancio, avvenuto un anno fa, facendo risparmiare al sistema sanitario 80 milioni di sterline.La rapida adozione dei due biosimilari di rituxumab messi a punto da Celtrion e Novartis è stata accompagnata da sconti del 50-60% praticati dal Servizio…

Leggi

Tar Piemonte: legittimo sostituire originator con biosimilare in dermatologia

Nel trattamento delle patologie dermatologiche, anche quando il paziente è già in trattamento, il medico può sostituire il farmaco orginator con il corrispondente biosimilare, così come previsto da una una nota della Regione Piemonte. È quanto ha stabilito la prima sezione del Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte che ha respinto il ricorso presentato da Pfizer contro la nota del…

Leggi

Biosimilari: l’Europa si prepara alle copie di Herceptin (Roche)

(Reuters Health) – L’Europa si prepara all’arrivo dei biosimilari di Herceptin, il farmaco di Roche contro il tumore al seno che realizza sette miliardi di dollari di vendite all’anno. A contendersi inizialmente la più grossa fetta del mercato saranno le due aziende sudcoreane Samsung Bioepis, una joint venture tra Samsung Biologics e Biogen, che ha già ottenuto l’approvazione in Europa,…

Leggi

Biosimilari: in Italia aumenta il consumo in endocrinologia

In Italia aumenta il consumo di farmaci biosimilari. Lo afferma una nota dell’Associazione Medici Endocrinologi (AME), precisando che il consumo di questi farmaci è arrivato al 21% nel primo semestre 2017 contro il 13% registrato nel 2016. In particolare, un aumento notevole si è registrato per i farmaci biosimilari più utilizzati in endocrinologia, dove i consumi a volume di insulina…

Leggi

Biosimilari, nuove linee guida: i reumatologi li giudicano sicuri e affidabili

(Reuters Health) – Sono state aggiornate le linee guida sull’utilizzo dei farmaci biosimilari per le malattie reumatiche. Secondo le nuove raccomandazioni, i pazienti affetti da queste patologie possono passare dal farmaco originatore al suo biosimilare in maniera del tutto sicura. “I biosimilari approvati dalle Autorità regolatorie hanno dimostrato di avere efficacia e sicurezza equivalente ai loro farmaci originator di riferimento”…

Leggi

Coherus: FDA boccia biosimilare di Neulasta (Amgen)

(Reuters Health) – La FDA dice no all’approvazione del biosimilare messo a punto dalla Coherus BioSciences Inc per il trattamento delle infezioni in pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia. Il farmaco, copia di Neulasta (Amgen), non è il primo a ricevere un parere negativo da parte dell’agenzia regolatoria americana. Già l’anno scorso, infatti,l’FDA si era espressa in maniera negativa per una versione…

Leggi

Biosimilari, IBG: bene guida Ema-Ue

“Le aziende produttrici di biosimilari non possono che plaudire alla scelta della Commissione UE e dell’EMA di mettere nero su bianco indicazioni chiare in merito a questi prodotti destinati agli operatori sanitari. E’ una scelta che conferma l’attenzione e la determinazione con cui l’Europa punta ad ampliare l’accesso alle cure innovative per un sempre maggior numero di cittadini garantendo allo…

Leggi

Biosimilari, studio italiano: nell’anemia efficaci come gli originator

Nel trattamento dell’anemia legata a condizioni oncologiche, originator e biosmilari non fanno registrare differenze  in merito a efficacia che sicurezza. È quanto emerge da uno studio italiano, promosso dalla Regione Lazio e pubblicato sul British Medical Journal, che ha messo a confronto le epoetine biosimilari con il farmaco originator. Lo studio è stato condotto dal Dipartimento di Epidemiologia del Servizio sanitario…

Leggi

Biosimilari: due aziende indiane esportano copie Nexavar e Xarelto (Bayer)

L’Alta Corte di Delhi ha autorizzato le due aziende farmaceutiche indiane Natco Pharma e Alembic Pharmaceuticals a esportare i biosimilari di Nexavar e Xarelto, di Bayer, per aiutare altre aziende a sviluppare le loro versioni del farmaco. In particolare, Natco esporterà a una società cinese la copia dell’antitumorale Nexavar mentre Alambic esporterà il biosimilare dell’anticoagulante Xarelto in Brasile e Medio…

Leggi

Biosimilari, pharma UE: no al blanket prescribing

(Reuters Reuters) – Le case farmaceutiche europee, di fronte alla crescente concorrenza dei biosimilari, alzano la voce e mettono in guardia i medici sul passaggio da un farmaco consolidato a uno biosimilare.  Tre associazioni di categoria – EFPIA, EBE e IFPMA  – hanno dichiarato che”è di vitale importanza per un medico bilanciare caso per caso l’evidenza dell’efficacia del trattamento in…

Leggi