Bayer

Vagliare i dati in possesso del National Health Service (NHS) inglese, estrarli per approfondimenti attraverso piattaforme di intelligenza artificiale e applicare i risultati alla pipeline di malattie cardiovascolari. Con questo intento, Bayer ha siglato un accordo con la società inglese

(Reuters Health) – La FDA  ha approvato darolutamide, terapia messa a punto dalla finlandese Orion insieme a Bayer, nel trattamento del tumore della prostata. Il farmaco è stato approvato con la designazione di Priority Review. In base all’accordo stipulato nel

(Reuters Health) – Con le fattorie USA colpite da inondazioni, che hanno determinato un calo delle forniture di prodotti agricoli, e le controversie commerciali ereditate da Monsanto, Bayer ha dichiarato che sarà difficile raggiungere gli obiettivi prefissati per il 2019.

(Reuters Health) – Un panel di esperti del CHMP dell’EMA ha dato parere favorevole all’approvazione di Vitrakvi (larotrectinib), l’antitumorale di Bayer. L’approvazione definitiva spetta ora alla Commissione Europea. Secondo quanto dichiarato dal CHMP, il farmaco avrà indicazione per i pazienti,

(Reuters Health) – Bayer ha siglato un accordo per vendere il marchio dei prodotti per la cura del piede Dr. Scholl alla società di investimento privata americana Yellow Wood Partners. L’accordo, annunciato ieri, ha un valore di 585 milioni di

Un’inedita versione de Il mio cuore fa ciock – brano del 1993 di Luca Carboni, reinterpretato dall’artista bolognese con un coro composto da alcuni membri dell’associazione A.L.I.Ce. Italia onlus, persone che hanno vissuto una grave malattia cardio-cerebrovascolare.  – è stata la

Bristol-Myers Squibb vuole ampliare il numero di pazienti affetti da cancro del colon-retto che può trattare con Opdivo, e, per questo motivo, sta collaborando con Bayer. Le due società, insieme al partner di BMS, Ono Pharmaceutical, hanno unito le forze

All’inizio di giugno si era parlato di un forte interesse per la Business Unit di Bayer da parte di alcuni fondi di private equity. Ma alla lista dei potenziali acquirenti si deve aggiungere Elanco, spin-off di Eli Lilly focalizzata sulla

In occasione dell’ ISTH 2019 (Società Internazionale di Emostasi e Trombosi), che si terrà dal 6 al 10 luglio a Melbourne, Bayer presenterà nuovi dati su damoctocog alfa pegol, il fattore VIII ricombinante a lunga emivita indicato per il trattamento

Il CEO di Bayer, Werner Baumann, ha già pianificato per l’azienda un’importante missione di revisione per concentrarsi sulle life science. Ma, a quanto pare, gli investitori non sono ancora del tutto soddisfatti. Le questioni più spinosa rimangono la linea scelta

Nonostante gli alti e bassi delle vendite con alti e bassi, Bayer nutre ancora grandi speranze sull’antitumorale Stivarga. Secondo l’azienda tedesca, la svolta potrebbe arrivare da un’indicazione in realtà difficile da ottenere, quella nel trattamento del glioblastoma. A dimostrazione della

La società cinese di private equity Fosun International sta prendendo in considerazione l’idea di unirsi a insieme a un’altra società di private equity o altri investitori per fare un’offerta congiunta al fine di acquistare l’unità dei farmaci veterinari di Bayer.

(Reuters Health) – Bayer è pronta a investire cinque miliardi di euro nella ricerca di nuovi erbicidi. Inoltre l’azienda tedesca, che cerca di ricostruirsi un’immagine dopo tre verdetti consecutivi contro il glifosato di altrettante giurie americane, si è detta pronta

(Reuters Health) – Grazie a un accordo da 750 milioni di dollari con l’azienda biotech americana Arvinas, Bayer avrà la possibilità di sfruttare la tecnologia delle cosiddette “chimere” che colpiscono la proteolisi, agenti che sfruttano il naturale sistema di eliminazione

Animal Health di Bayer fa gola a diversi gruppi di private equity. Secondo il Financial Time, che riporta la notizia, sono almeno quattro le realtà interessate alla BU veterinaria della pharma tedesca. CVC starebbe preparando un’offerta mentre Cinven e Permira

Bayer dà il via a una collaborazione con Foundation Medicine – di proprietà di Roche –  per sviluppare test diagnostici genetici per  molte delle sue terapie antitumorali, a partire da Vitrakvi impiegato nei tumori solidi con mutazioni di fusione TRK.