Assobiomedica: primo Medical Device Challenge per sostenere Dynamo Camp

Si è svolto il 14 ottobre, nell’ Oasi Dynamo di Limestre (Pt), il primo Medical Device Challenge, l’evento di sport e solidarietà voluto da Assobiomedica. L’iniziativa rappresenta la prima tappa di impegno sociale dell’Associazione per sostenere Dynamo Camp, il Camp di Terapia Ricreativa unico in Italia, che offre programmi gratuiti a bambini e ragazzi con patologie gravi e croniche, per…

Leggi

Assobiomedica: Andrea Celli nuovo presidente associazione elettromedicali

Andrea Celli, Head of Public Affairs, Business to Government and Strategy Philips Italia, Israele e Grecia, è il nuovo presidente dell’associazione elettromedicali di Assobiomedica. Il manager sarà alla guida del sodalizio che raggruppa e rappresenta le imprese produttrici e fornitrici di apparecchiature elettromedicali, sistemi e tecnologie a scopo diagnostico e terapeutico. I comparti rappresentati dall’associazione sono la diagnostica per immagini…

Leggi

Assobiomedica, Boggetti: tornare a investire sui servizi sanitari del territorio

“Se dopo 30 anni un’innovazione dirompente come la laparoscopia viene utilizzata in Italia solo per il 38,5% degli interventi chirurgici e principalmente al Nord, nel nostro paese abbiamo un problema di iniquità di accesso alle cure che va affrontato in modo serio e denunciato a gran voce”. Questo il messaggio del Presidente di Assobiomedica, Massimiliano Boggetti, in occasione della Giornata…

Leggi

Assobiomedica: da prossimo Governo, piano industriale per la filiera

Rifinanziamento e rafforzamento della governance del Servizio sanitario nazionale, superamento dei silos di spesa, acquisti basati sul valore delle tecnologie mediche, introduzione precoce dell’innovazione e ammodernamento del parco tecnologico, agevolazioni agli investimenti in ricerca e innovazione, valorizzazione della ricerca scientifica e della collaborazione tra industria e mondo scientifico. Sono questi i punti principali del manifesto lanciato da Assobiomedica e presentato…

Leggi

Assobiomedica: settore florido e qualificato. Sinergie con spin off Università

Sono 76mila i dipendenti dell’industria dei dispositivi medici, il 36% laureati e il 44% donne. È la fotografia degli occupati del settore, che vanta un +22% di laureati rispetto alla media industriale del nostro Paese. “Le nostre imprese non solo generano lavoro altamente qualificato, ma promuovono e valorizzano l’occupazione femminile. Nonostante il momento che viviamo sia complesso, continuiamo a investire…

Leggi

Assobiomedica: apparecchiature diagnostiche troppo vecchie. Modello francese per premiare l’innovazione

Un parco macchine diagnostiche obsoleto quello italiano. Più del 50% delle apparecchiature di diagnostica per immagini e di elettromedicina non sono adeguate alle esigenze di pazienti e medici. Risonanze magnetiche, PET, TAC, angiografi, mammografi, ventilatori per anestesia e terapia intensiva, che per l’età avanzata riducono i benefici per il paziente raggiunti dalle tecnologie più recenti: diagnosi più accurate e precise,…

Leggi

Assobiomedica: governance per le imprese di dispositivi medici

“È importante che il nostro Paese torni a investire in Sanità se vuole diventare protagonista in Europa e giocare al meglio la partita, che vede Milano come hub di eccellenza nelle scienze della vita con Human Technopole ed Ema. Ci auguriamo pertanto che al timido aumento di 1 miliardo del Fondo Sanitario Nazionale, si affianchino politiche che valorizzino l’intera filiera…

Leggi

Assobiomedica: Massimiliano Boggetti nuovo presidente. Intervista esclusiva

Massimiliano Boggetti è il nuovo Presidente di Assobiomedica. Con Daily Health Industry/Quotidiano Sanità ha fatto il punto sullo stato dell’arte del settore biomedicale italiano e ha tracciato le linee guida del suo mandato. Ruolo dei dispositivi medici dirompente nella Medicina delle 4P “L’industria dei dispositivi medici è oggi protagonista della rivoluzione che la medicina sta vivendo, quella delle 4P: predittiva,…

Leggi

Assobiomedica: accordo con Soresa per nuovo modello acquisti sanitari

Un modello di acquisti capace di valutare l’innovazione tecnologica, gestionale e organizzativa necessaria al Servizio sanitario regionale, innescando un dialogo virtuoso con l’industria. Questo lo spirito con cui è nato il protocollo di collaborazione e sperimentazione tra Assobiomedica e Soresa per avviare un nuovo approccio agli acquisti basato sull’offerta economicamente più vantaggiosa, come suggerito dal Codice degli appalti. Il progetto…

Leggi

Assobiomedica: al via campagna di informazione sui nuovi DM

Diciannovemila tac, 5 mila risonanze, 4.200 mammografie. Calcolatrice alla mano, ogni giorno, in Italia, si eseguono più di 28 mila esami diagnostici. Ma non tutti i dispositivi elettromedicali sono uguali, ce ne sono alcuni più all’avanguardia, altri fin troppo vecchi. “Sono obsoleti – ha spiegato Nicoletta Calabi, presidente dell’Associazione Elettromedicali Assobiomedica – 58 mila dispositivi per immagini presenti negli ospedali.…

Leggi

Dispositivi Medici, ecco le nuove norme europee. Assobiomedica: bene così

“Accogliamo con soddisfazione l’approvazione dei nuovi Regolamenti europei sui dispositivi medici e dispositivi medico-diagnostici in vitro, siamo convinti che saranno garanzia di sicurezza e qualità. La nuova normativa fa sì che venga salvaguardata la specificità del settore: ai controlli più severi si è riusciti a coniugare la necessità di tutelare la velocità dell’innovazione nel suo accesso al mercato, aspetto importante…

Leggi

Assobiomedica: in Italia 58 mila apparecchiature diagnostiche obsolete

In Italia ci sono 58 mila apparecchiature di diagnostica per immagini e di elettromedicina, come risonanze magnetiche, PET, TAC, angiografi, mammografi, ventilatori per anestesia e terapia intensiva, che superano abbondantemente la media degli altri Paesi europei con un incremento di quelle più vecchie di 10 anni e una diminuzione delle tecnologie con meno di cinque anni. Se Francia, Danimarca e…

Leggi

Boggio (Assobiomedica): da nuovo Governo riforme e impegno in ricerca e innovazione

Riforme e impegno per far crescere ricerca e innovazione. Sono queste le richieste che Luigi Boggio, Presidente di Assobiomedica, fa al nuovo Governo. “Ci auguriamo che il nuovo Governo garantisca la continuità necessaria per proseguire nel percorso di riforme – dice Boggio – e per cogliere le opportunità che la filiera della salute può offrire nel rendere il Servizio sanitario…

Leggi

Boggio (Assobiomedica): in Italia 6.400 apparecchiature obsolescenti

Il parco imaging italiano ha bisogno di essere aggiornato. E in tempi brevi. La considerazione arriva da Luigi Boggio, presidente di Assobiomedica, in occasione del convegno “Soluzioni innovative per il rinnovo del parco di tecnologie mediche obsoleto, una scelta obbligata”, organizzato da Assobiomedica e Sihta – Società italiana di Health Technology Assessment nell’ambito del Forum Risk Management di Firenze .…

Leggi

Medical device, Assobiomedica: registri dispositivi obbligatori per evitare sprechi

Con l’istituzione obbligatoria di registri nazionali e regionali degli impianti di dispositivi medici, si potrebbero ridurre gli sprechi e migliorare la gestione degli acquisti. Con i registri s’innescherebbe un processo virtuoso di spending review, che gioverebbe agli acquisti. È quanto sostiene Assobiomedica. “Una mappatura di tutti gli interventi effettuati e delle relative tecnologie utilizzate potrebbe definire con precisione i fabbisogni sanitari, così da bandire gare senza sprechi nell’approvvigionamento sia…

Leggi

Giornata mondiale della sepsi, Assobiomedica: politiche omogenee di prevenzione

Sono 700 mila le persone che ogni anno in Italia contraggono un’infezione in ospedale e la sepsi è una di queste. Insieme all’antibiotico-resistenza, le infezioni ospedaliere rappresentano sempre più una crisi sanitaria che richiede una gestione preventiva e adeguata. Si tratta di un problema che, se non governato, potrebbe arrivare a pesare fino a 1 miliardo di euro sulla Sanità…

Leggi