Amgen

Amgen, con il suo braccio operativo Amgen Ventures, si è unita a MP Healthcare Venture Management e ad Alexandria Venture Investments per offrire una tranche di finanziamenti a QurAlis, start up USA che lavorerà su tre sottotipi della sclerosi leterale

A chi conviene farsi avanti per l’acquisto della biotech con sede a Dublino? Tra i potenziali acquirenti dell’irlandese non ci sarebbe solo Takeda, ma in molte potrebbero trarre beneficio dall’investimento, almeno secondo gli analisti. Tra questi c’è Pfizer: gli analisti

(Reuters) – La Food and Drug Administration ha esteso l’uso di Blincyto (blinatumomab), farmaco di Amgen per la leucemia, ai pazienti nei quali la patologia è in fase remissiva, ma che presentano ancora segni “molecolari” della malattia. Il farmaco, che

Sono giorni difficili per Amgen. Giovedì scorso infatti, la FDA ha approvato le versioni generiche di Sensipar, blockbuster da 1,7 miliardi di dollari l’anno. Inoltre Sanofi e Regeneron, rivali di Amgen nel mercato dei prodotti contro il colesterolo, hanno diffuso

(Reuters Health) – L’ultimo trimestre dell’anno per Amgen ha avuto una performance ben al di sotto delle stime di Wall Street. Il motivo risiede sia nel forte calo delle vendite del blockbuster Enbrel, sia nelle spese superiori alle attese. Le

La data PDUFA (Prescription Drug User Fee Act) del 17 maggio incombe. Il farmaco contro l’emicrania di Amgen e Novartis ha raggiunto i suoi endpoint primari e secondari in uno studio di fase 3b che ha coinvolto pazienti con emicrania

Sarà il 2018 l’anno di Kyprolis? Amgen  lo spera fortemente, anche perché gennaio è cominciato con  un paio di aggiornamenti positivi. La FDA ha infatti aggiunto alcune indicazioni all’etichetta ufficiale di Kyprolis. Si tratta, in particolare, dei dati relativi al

(Reuters Health) – La FDA ha accolto venerdì 5 gennaio la richiesta di Amgen relativa all’estensione delle indicazioni di Xgeva (denosumab), già approvato per il trattamento delle ipercalcemie e per il tumore osseo a cellule giganti. Ora il farmaco potrà

(Reuters Health) – Buone notizie per Amgen. L’analisi finale dei dati di un late-stage trial ha dimostrato che Kyprolis (carfilzomib), combinato con altri due farmaci, ha permesso una più lunga sopravvivenza in un gruppo di pazienti affetti da mieloma mutliplo.

(Reuters Health) – Buone notizie per Amgen. La FDA ha approvato le nuove indicazioni richieste per Repatha (evolocumab), che sarà ora disponibile anche per la riduzione del rischio cardiovascolare. Da tempo Amgen considerava strategica questa indicazione per il farmaco. Repatha

(Reuters Health) – Ricercatori statunitensi e russi hanno utilizzato la nanotecnologia per disattivare un gene chiave correlato al colesterolo nelle cellule del fegato di topo. Questo risultato potrebbe portare a nuovi metodologie per correggere i geni che provocano ipercolesterolemia e

Syapse ha raccolto 30 milioni di dollari in finanziamenti di serie D. Questi soldi saranno utilizzati per coinvolgere un maggior numero di operatori sanitari nell’utilizzo del suo software di medicina di precisione oncologica. Oltre alla sua piattaforma oncologica software, che

(Reuters Health) – Q3 che si conclude con un segno positivo per Amgen. La biotech ha registrato un utile netto di 2,02 miliardi di dollari in crescita rispetto ai 2,01 miliardi di dollari (pari a 2,68 dollari per azione) di un anno

La biotech tedesca Immatics ha ottenuto da Amgen 58 milioni di dollari (49 milioni di euro) per finanziare le sue ricerche in immunoterapia oncologica. Immatics è specializzata nella ricerca sulle cellule T. Oltre a quello degli investitori tradizionali- tra i

(Reuters Health) – Amgen e AbbVie hanno raggiunto un accordo per ritardare al 2023 il lancio negli USA del biosimilare di adalimumab (Humira), il blockbuster di AbbVie per il trattamento dell’artrite reumatoide. Mentre in Europa il biosimilare di Amgen arriverà

(Reuters Health) – Via libera dall’FDA a Mvasi, la versione biosimilare di Avastin (Roche), che sarà prodotta da Amgen. Mvasi, è il primo biosimilare approvato negli Stati Uniti per la terapia dei pazienti oncologici. “L’introduzione di nuovi biosimilari, soprattutto a