Amgen

(Reuters Health) – Nonostante una contrazione delle entrate del 3%, principalmente causata dalla maggiore concorrenza verso i farmaci a brevetto scaduto, Amgen ha superato le stime di Wall Street nel Q2. L’azienda biotech ha così deciso di aumentare le previsioni

Per promuovere il suo programma di sviluppo degli anticorpi monoclonali noti come bispecific T cell engager (BiTE), Amgen, nell’ambito dell’incontro annuale dell’ASCO, ha coinvolto artisti locali e social influencer. In particolare, l’azienda biotech ha chiesto a due street artist di

L’edizione 2019 dell’ASCO a molti osservatori è sembrata più “tranquilla” – in termini di comunicazioni di dati e di studi presentati – rispetto a quelle degli anni passati. Non mancano, però, voci che dissentono. Sanket Agrawal, direttore generale del programma

Sviluppare una nuova tecnologia di somministrazione di farmaci che trasporti le proteine direttamente nelle cellule, con applicazioni sia in vivo che in ex vivo. È questo l’obiettivo del progetto guidato da Feldan Therapeutics, con sede in Quebec, finanziato da un

(Reuters Health) – In uno studio di piccole dimensioni, il candidato AMG510 di Amgen ha ridotto significativamente la dimensione del carcinoma polmonare avanzato nella metà dei pazienti trattati. I ricercatori hanno trattato 10 pazienti con AMG510 somministrato oralmente ogni giorno.

(Reuters Health) – Integrando la terapia a base di statine con l’inibitore PCSK9 evolocumab (Repatha), di Amgen, si eviterebbero più del doppio degli eventi vascolari nei pazienti a rischio. A evidenziarlo è un’analisi secondaria di un ampio studio clinico coordinata

(Reuters Health) – Per avvalersi di una piattaforma di ricerca e sviluppo di farmaci antinfiammatori, Amgen ha acquisito la società biofarmaceutica danese Nuevolution AB. Costo dell’operazione: 166,8 milioni di dollari. Nuevolution, con sede a Copenhagen, ha accettato l’’offerta di Amgen

Con un terzo dei pazienti con carcinoma polmonare che ha mostrato risposte parziali negli studi preliminari, Amgen punta sul suo candidato che colpisce il gene KRAS. La biotech ha reso pubblici i risultati che rivelano i primi segni di efficacia

Analizzare i dati dal real world provenienti da ricerche osservazionali per approfondire quelle aree, nel campo dei tumori, dove ci sono ancora bisogni insoddisfatti. È questo l’obiettivo della partnership tra Amgen e l’azienda di medicina di precisione Syapse. Si inizierà

(Reuters Health) – Evenity, il farmaco contro l’osteoporosi di Amgen appena approvato dalla FDA, costerà 1.825 dollari al mese o 21.900 dollari per un trattamento completo di 12 mesi. A rivelarlo è stata la stessa Biogen, dopo che la Food

(Reuters Health) – La FDA ha approvato Evenity di Amgen, il primo trattamento per l’osteoporosi a base di romosozumab, un inibitore della sclerostina, con l’indicazione per le donne in post-menopausa e con un elevato rischio di fratture. La decisione della

Novartis e Amgen sono state le prime aziende a mettere sul mercato un farmaco anti-CGRP, Aimovig, per la prevenzione dell’emicrania. Ora però le due società sono divise sul futuro della partnership, che Amgen vorrebbe concludere – a meno di un

(Reuters Health) – Grazie all’aumento delle vendite e alla riduzione delle tasse, Amgen ha superato le aspettative del quarto trimestre 2018. Aumenta però la concorrenza sui suoi farmaci più datati e, sotto la spinta di Wall Street, la pharma abbassa

(Reuters Health) – Evenity, farmaco messo a punto da Amgen e UCB per l’osteoporosi nelle donne in post-menopausa ad alto rischio di frattura, ha ricevuto la raccomandazione da un panel consultivo della FDA. Evenity viene somministrato una volta al mese per via

UCB e Amgen hanno annunciato che il Ministero della Salute, del Lavoro e del Welfare giapponese ha concesso l’autorizzazione all’immissione in commercio per romosozumab per il trattamento dell’osteoporosi nei pazienti ad alto rischio di fratture. UCB e Amgen stanno sviluppando

L’annuncio della scorsa settimana del mega deal fra BMS e Celgene per 74 miliardi di dollari ha forse aperto la strada a nuovi, consistenti affari nel settore farmaceutico. Ne sono convinti alcuni osservatori, come Vamil Divan di Credit Suisse. Molte