Sanofi, le prime sfide del neo CEO Hudson

10 Giugno, 2019 nessun commento


Condividi:
Share

(Reuters Health) – Cali nelle vendite dei farmaci contro l’ipercolesterolemia e aumento della concorrenza nel campo del diabete: ecco i due primi nodi che il nuovo CEO di Sanofi, Paul Hudson, si troverà a over sciogliere non appena entrerà in carica.

Con quasi trent’anni di esperienza nell’industria farmaceutica, Hudson, 51 anni, in Novartis è riuscito a far ripartire Entresto, il farmaco contro l’insufficienza cardiaca stimato a cinque miliardi di dollari di vendite, che invece, nel 2015, iniziarono a ritmo lento.

Dopo forti investimenti e una spinta nel settore vendite, Hudson è riuscito a trasformare il farmaco in un blockbuster.

Il primo dossier sulla scrivania del nuovo CEO sarà quello relativo a Praluent, un farmaco per il colesterolo che non è riuscito a soddisfare le aspettative iniziali a causa delle preoccupazioni sul prezzo e di un’aspra disputa sul brevetto con la rivale Amgen.

Hudson dovrà occuparsi anche di difendere Lantus, l’insulina di Sanofi con il brevetto scaduto, un prodotto che assicura entrate superiori a 3,6 miliardi di euro anche dopo un calo del 20% delle vendite.

La competizione su questo prodotto arriverà da Mylan e dalla stessa Novartis, che nel 2018 ha firmato un accordo con la cinese Gan & Lee per produrre una versione generica.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*