Sanofi e GSK: efficace dose booster candidato vaccino anti COVID-19

Condividi:
Share

(Reuters) – Sanofi e GSK, annunciano dati positivi circa il loro candidato vaccino ricombinante adiuvato contro il COVID-19: nello studio VAT0002 una singola dose di richiamo ha indotto risposte immunitarie efficaci e costanti.

“La dose di richiamo è stata ben tollerata con un profilo di sicurezza simile ai vaccini anti COVID-19 attualmente approvati. Questo è lo studio più completo eseguito fino ad oggi sui ‘booster’ per valutare il potenziamento delle diverse tipologie di vaccino utilizzate per la vaccinazione primaria”, hanno affermato le due società in una nota.

“Per fornire i dati necessari alle autorità di regolamentazione per l’approvazione delle dosi di richiamo, lo studio continuerà per raggiungere il numero di eventi necessari per un’analisi completa e i risultati sono attesi nel primo trimestre del 2022”.

Alla fine di settembre Sanofi ha abbandonato i piani relativi al suo vaccino anti COVID-19 basato su mRNA a causa del predominio ormai raggiunto da BioNTechPfizer e da Moderna nell’utilizzo di questa tecnologia per combattere la pandemia.

Sviluppando un candidato vaccino basato su proteine, approccio più convenzionale, Sanofi spera di recuperare terreno dopo essere rimasta indietro rispetto ai concorrenti nella corsa al vaccino anti COVID-19.

“I risultati preliminari dello studio clinico VAT0002, che valuta la sicurezza e l’immunogenicità della dose di richiamo, hanno mostrato che gli anticorpi neutralizzanti sono aumentati da nove a 43 volte, indipendentemente dal vaccino primario ricevuto (AstraZeneca, Johnson & Johnson, Moderna, Pfizer/BioNTech). Ciò si è verificato in tutti i gruppi di età che sono stati testati”, fa sapere Sanofi.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento