Sanofi e Boeringher Ingelheim: scambio di asset strategici

27 giugno, 2016 nessun commento


Sanofi e Boehringer Ingelheim hanno annunciato oggi la firma di contratti per garantire la transazione strategica, avviata a dicembre 2015, dei due asset relativi alla salute degli animali (“Merial” di Sanofi)  e del consumer healthcare  (CHC, Boehringer Ingelheim). Questo passo segna una tappa fondamentale in vista della chiusura della transazione –  prevista per la fine del 2016 – anche se rimane soggetao all’approvazione di tutte le autorità regolatorie presenti nei diversi territori. L’integrazione dei business del Consumer Healthcare (CHC) di Boehringer Ingelheim in Sanofi e di Merial in Boehringer Ingelheim verrà avviata dopo la chiusura della transazione.

Si tratta di una vittoria sia per Boehringer Ingelheim che per Sanofi – commenta Andreas Barner, Presidente del Board di Boehringer Ingelheim –  Inoltre, è uno dei passi più significativi della nostra storia aziendale. Esso dimostra il costante orientamento del nostro business verso settori guidati dall’innovazione. Come casa farmaceutica che si basa sulla ricerca, rafforzeremo notevolmente la nostra posizione nel futuro mercato della Salute Animale e, in prospettiva, saremo uno dei maggiori player al livello mondiale in questo segmento. La somiglianza nella cultura e negli approcci tra BI e Sanofi faranno sì che i due business acquisiti dall’altro partner saranno ben sviluppati in futuro”.

“Firmando questi contratti – aggiunge Olivier Brandicourt, CEO di Sanofi –  soddisfiamo uno degli obiettivi strategici della nostra road map verso il 2020, vale a dire diventare un’azienda leader nel consumer healthcare e nella fornitura di cure sanitarie diversificate alle persone in tutto il mondo. Questo scambio di business porterà un portfolio integrativo alla nostra attività di consumer healthcare con brand altamente riconosciuti, permettendo la creazione di un valore a medio e lungo termine, e rafforzerà la nostra penetrazione del mercato in alcuni paesi importanti”.  

Il valore dello scambio degli asset
A transazione conclusa, il business relativo al CHC di Boehringer Ingelheim – con un valore d’impresa di 6.7 miliardi di euro – verrà trasferito a Sanofi e Merial di Sanofi – con un valore d’impresa di 11.4 miliardi di euro – verrà trasferito a Boehringer Ingelheim. La transazione include un pagamento in contanti a Sanofi di 4.7 miliardi di euro per riflettere la differenza di valore delle due aziende. Considerando il contributo previsto del business CHC acquisito, la progressiva implementazione di sinergie e l’utilizzo di parte dei ricavi netti per riacquistare le azioni, Sanofi si attende che la transazione generale avrà un impatto neutro sugli EPS nel 2017 e che in seguito avrà un impatto accrescitivo.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*