Sanità britannica: vaccini Pfizer e AstraZeneca efficaci all’80% nel prevenire i ricoveri

Condividi:
Share

(Reuters) – I vaccini anti COVID-19 di Pfizer e di AstraZeneca sono efficaci in percentuale superiore all’80% nel prevenire i ricoveri degli over 80 già dopo la somministrazione della prima dose. Lo ha annunciato lunedì la Public Health England (PHE), citando i risultati salienti di uno studio pubblicato in prestampa su medRxiv .

PHE ha affermato che lo studio dei dati real world ha anche scoperto che la protezione contro le forme sintomatiche di COVID, in persone di età superiore ai 70 anni, varia tra il 57-61% dopo una dose di vaccino Pfizer-BioNTech e tra il 60-73% dopo quattro settimane dalla prima somministrazione del vaccino di Oxford-AstraZeneca.

“Questi risultati possono spiegare perché il numero di ricoveri per COVID nelle unità di terapia intensiva, e relativi a persone con più di 80 anni, sia sceso nel Regno Unito a una cifra singola nelle ultime due settimane”, ha detto in conferenza stampa il ministro della salute britannico, Matt Hancock. “Questo è notevolmente incoraggiante”.

La Gran Bretagna ha finora somministrato la prima dose di vaccino anti COVID-19 a più di 20 milioni di persone, ossia poco più del 30% della popolazione, dando la priorità agli anziani.

PHE ha presentato la sua analisi per una peer review dopo aver fornito i risultati iniziali una settimana fa. Uno studio separato, eseguito sugli operatori sanitari, ha dimostrato che una dose di vaccino può ridurre del 70% il numero di persone infettate dal virus ma asintomatiche.

L’autorità sanitaria ha affermato che le prove emerse dallo studio suggeriscono che il vaccino di Pfizer provoca una riduzione dell’83% delle morti per COVID-19 tra gli ultraottantenni. Non sono ancora disponibili dati equivalenti per il vaccino AstraZeneca, perché questo prodotto ha iniziato a essere somministrato recentemente.

Notizie correlate

Lascia un commento