Roche e Shire: battaglia legale su Hemlibra (emofilia)

18 dicembre, 2017 nessun commento


(Reuters Health) –  Si inasprisce la controversia brevettuale tra Roche e Shire relativa a Hemlibra, nuovo prodotto contro l’emofilia della casa svizzera approvato un mese fa dalla FDA. Shire ha presentato una nuova istanza presso un tribunale degli Stati Uniti affermando che Roche impedisce ad alcuni pazienti l’accesso ai suoi farmaci. La denuncia di Shire fa parte di un ampio contenzioso in corso vs Roche, accusata di aver violato un brevetto chiave per lo sviluppo di Hemlibra. Quest’ultima causa  si svolge presso la corte distrettuale statunitense del Delaware.
“Fino alla decisione del tribunale, prevista per l’estate del 2018, non ci sarà alcun impatto sui pazienti”, ha affermato  Shire con un comunicato stampa. “Shire ha avanzato una proposta per facilitare l’accesso ai pazienti, ma la decisione spetta al tribunale”. Roche, dal canto suo, sostiene che il brevetto di Shire non è valido per cui non c’è stata violazione della proprietà intellettuale della pharma irlandese.”Ci sarà un processo prima che venga presa una decisione”, ha ribadito Roche. “Riteniamo inoltre inappropriato che Shire stabilisca quali pazienti dovrebbero o non dovrebbero ricevere Hemlibra”. Hemlibra è stata approvato per i cosiddetti inhibitor patients, ossia per coloro che hanno sviluppato resistenza nei confronti dei prodotti di Shire. Roche sta cercando di espandere le indicazioni di utilizzo di Hemlibra includendo anche gli altri malati e non solo gli inhibitor patients. Alcuni analisti stimano che Helimbra raggiungerà i 5 miliardi di incasso annuali. Si farà largo con la forza nel mercato dei farmaci più vecchi utilizzati per combattere la malattia genetica.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana per Daily Health Industry)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*