Regeneron: da FDA autorizzazione a uso in emergenza del cocktail di anticorpi

Condividi:
Share

(Reuters) – La Food and Drug Administration ha rilasciato sabato 20 novembre l’autorizzazione all’uso in emergenza della terapia anticorpale contro il COVID-19 di Regeneron.

La FDA ha affermato che i due anticorpi monoclonali di cui si compone la terapia, casirivimab e imdevimab, dovrebbero essere somministrati insieme per il trattamento delle forme da lievi a moderate di COVID-19 negli adulti e nei pazienti pediatrici che mostrano un rischio elevato di progressione verso forme più gravi della malattia. In questo gruppo di pazienti sono compresi coloro che hanno più di 65 anni o che soffrono di malattie croniche.

Il “cocktail di anticorpi” REGEN-COV2 di Regeneron – contenente un anticorpo prodotto dall’azienda e un secondo isolato da esseri umani guariti da COVID-19 – è progettato in modo che i due anticorpi si possano legare alla proteina spike del coronavirus per impedirgli di entrare nelle cellule umane sane.

Le prove cliniche dello studio suggeriscono che REGEN-COV2 offre il massimo beneficio se somministrato subito dopo la diagnosi in pazienti che non hanno ancora prodotto la propria risposta immunitaria o che hanno un’elevata carica virale.

L’azienda ha dichiarato anche che REGEN-COV2 sarà disponibile per circa 80.000 pazienti entro la fine di questo mese, per altri 200.000 entro la prima settimana di gennaio, per un totale di 300.000 pazienti entro la fine di gennaio.

La FDA ricorda che gli anticorpi monoclonali non sono autorizzati per la cura di pazienti COVID-19 ricoverati in ospedale o che necessitano di ossigenoterapia.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento