Regeneron arruola competitor per consorzio sequenziamento del genoma

9 gennaio, 2018 nessun commento


(Reuters Health) – Regeneron ha siglato un accordo di collaborazione con alcune aziende farmaceutiche competitor per formare un consorzio che raccolga di informazioni genetiche tra 500.000 persone presenti nel UK Biobank database. Questo progetto potrebbe contribuire ad accelerare la scoperta di nuovi farmaci e a migliorarne le percentuali di successo in fase di approvazione.I dati saranno messi a disposizione dei ricercatori di tutto il mondo, dopo un periodo di accesso esclusivo, pari a sei-dodici mesi, da parte dei membri del consorzio “Questo è il primo caso in cui ci sarà un sequenziamento umano su vasta scala che sarà disponibile al pubblico”, dice George Yancopoulos, Presidente e Chief Scientific Officer di Regeneron.
Pfizer, AbbVie AstraZeneca, Biogen e Alnylam Pharmaceuticals hanno concordato di stanziare 10 milioni di dollari ciascuno nel progetto, finanziamento che consentirà di completare la sequenza dell’esoma di 500.000 partecipanti entro la fine del 2019, tre anni prima del termine fissato precedentemente (2022) da Regeneron.
“La UK Biobank è un partner eccezionale per questo sforzo – aggiunge Yanculopulos a motivo dell’enorme quantità di dati medici che ha immagazzinato, tra cui l’imaging di tutto il corpo e le scansioni MRI periodiche del cervello, del torace e dell’addome, oltre alle informazioni relative all’assistenza primaria.”Yancopoulos spera che questo accordo stimoli sforzi simili su larga scala in altre popolazioni. “Stiamo cercando altri grandi progetti da intraprendere. Pensiamo che questo sia un importante punto di riferimento”.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana Daily Health Industry)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*