RedHill: Bekinda (gastroenterite) raggiunge l’obiettivo. Ora domanda alla FDA

16 giugno, 2017 nessun commento


(Reuters Health) – Bekinda, il farmaco contro la gastroenterite messo a punto dall’israeliana RedHill, ha raggiunto l’obiettivo principale dello studio, che ha testato l’efficacia e la sicurezza del farmaco rispetto al placebo in 321 pazienti. Bekinda viene somministrato per via orale sotto forma di pillola una volta al giorno e rappresenta una formulazione diversa di ondansetron, farmaco anti-nausea. È progettata per fornire sollievo dai sintomi della nausea e dal vomito per un periodo di 24 ore.RedHill sta ora pianificando il percorso di approvazione da inoltrare alla Food and Drug Administration. Dopo l’annuncio, le azioni della società con sede a Tel Aviv, quotate nelle borse statunitensi ,sono aumentate di circa il 5%, attestandosi a 9,92 dollari.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*