Pharma: in aumento la reputation tra i malati oncologici

Condividi:
Share

Con il 58% dei gruppi di sostegno ai pazienti oncologici che ha valutato “eccellente” la reputation delle aziende farmaceutiche nel 2020, in leggero aumento rispetto al 54% dell’anno precedente, il settore ha superato brillantemente l’annus horribilis.

A evidenziare questo trend è un sondaggio di PatientView che ha raccolto opinioni da 409 gruppi di sostegno ai malati di cancro negli USA tra novembre 2020 e febbraio 2021.
Anche la risposta del settore alla pandemia è stata giudicata positivamente, con il 69% dei gruppi di pazienti oncologici che ha valutato l’azione dell’industria farmaceutica “molto efficace” o “efficace”.

Buona anche la risposta di coloro che apprezzato l’impegno delle aziende nella messa a punto di prodotti utili, innovativi e sicuri per pazienti. I migliori risultati, per quanto riguarda l’opinione dei pazienti oncologici, li hanno portati a casa Roche/Genentech, Pfizer e Novartis. Roche, in particolare, è arrivata in cima al sondaggio non solo tra i malati di cancro, ma in generale.

Altre aziende che hanno ottenuto buoni risultati sono state Merck KGaA e Serono, che si sono piazzate in settima posizione, e GlaxoSmithKline, che è salita di sette posizioni nel 2020, arrivando al dodicesimo posto.

Il sondaggio ha anche individuato quelle aree in cui il settore farmaceutico avrebbe potuto fare meglio. I malati oncologici, per esempio, avrebbero voluto maggior informazioni su come il COVID-19 può influenzare specifici tumori o su come gestire trattamenti e vaccinazioni.

Notizie correlate

Lascia un commento