Pharma Europa dice 33

Pharma Europa dice 33
Condividi:
Share

Con stime di crescita annua del 6,9% nelle vendite globali dei farmaci da prescrizione per il quinquennio tra il 2019 e il 2024, il settore farmaceutico europeo si mostra in buona salute. E contribuisce al momento positivo anche il fatto che, oggi, i brevetti in scadenza dei farmaci non rappresentano più una grave minaccia per i ricavi rispetto al passato. A evidenziarlo è l’agenzia tedesca Scope Ratings.

Le aziende, infatti, stanno sostituendo i ricavi persi dai farmaci a brevetto scaduto con la vendita di nuovi prodotti, con fusioni o grazie ai risultati delle attività di ricerca e sviluppo interno.

L’industria farmaceutica ha sviluppato prodotti innovativi in aree di trattamento promettenti come l’immuno-oncologia, le terapie cellulari e le terapie geniche.

Nell’ambito delle malattie rare, poi, le aziende hanno registrato una significativa crescita nelle vendite, pari all’11% nel 2018, e la stima di crescita annuale è del 12% tra il 2019 e il 2024.

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*