Pfizer: stop a produzione di biosimilari in Cina

Condividi:
Share

(Reuters) – Pfizer ha deciso di cessare la produzione di prodotti biosimilari in Cina e di vendere un’unità a WuXi Biologics, che ha un impianto situato nella città cinese di Hangzhou.

“Il sito produrrà tre biosimilari per il mercato cinese”, ha detto in una nota la pharma USA, “Pfizer ha valutato commercialmente e tecnicamente altri prodotti per il sito, ma nessuno di questi è risultato idoneo per le dimensioni dell’impianto”. Né Pfizer né WuXi hanno rivelato il valore dell’accordo.

WuXi ha affermato che l’accordo le consentirà di fare fronte alla crescente domanda di produzione domestica di sostanze e di prodotti farmaceutici.

L’azienda cinese fabbrica anche ingredienti per i lotti di vaccino AstraZeneca anti COVID-19 destinati al Brasile.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento