Pfizer: entro il 2019 nuovo vaccino contro RSV

29 maggio, 2018 nessun commento


Pfizer conta su diversi candidati vaccini attualmente in studio per compensare il rallentamento delle vendite di Prevnar 13, il vaccino più venduto al mondo.
La pharma amerciana ha iniziato i test clinici relativi a un candidato vaccino contro il virus respiratorio sinciziale (RSV), un virus che uccide ogni anno circa 120.000 bambini in tutto il mondo. Altri 177.000 anziani vengono ricoverati negli USA ogni anno a causa di questa infezione. Lo studio clinico di fase 1/2, controllato con placebo, metterà alla prova il candidato vaccino in due gruppi di persone: adulti da 18 a 49 anni e adulti da 50 a 85 anni. Il vaccino è progettato per i più anziani e per le mamme, ma non per le donne in gravidanza che non sono incluse nella fase iniziale di questo test. Gli obiettivi primari sono la sicurezza e la tollerabilità, mentre l’immunogenicità è un endpoint secondario. I ricercatori contano di arrivare ad arruolare circa 1.200 partecipanti e a completare lo studio entro il 2019. Il nuovo test metterà alla prova fino a sei formulazioni, da sole o insieme a un vaccino antinfluenzale inattivato stagionale. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato che il vaccino contro RSV è una priorità per la salute mondiale. Ci sono ogni anno in tutto il mondo circa 33 milioni di casi di RSV riguardanti bambini sotto i 5 anni, secondo uno studio finanziato dalla Fondazione Gates, con 120.000 decessi. Oltre al candidato RSV, Pfizer sta sviluppando una serie di vaccini in fase avanzata contro le infezioni associate al Clostridium difficile e allo stafilococco aureo. L’analista di Bernstein. Tim Anderson, ha recentemente scritto che, in caso di successo, questi vaccini “rappresenterebbero opportunità nuove e senza precedenti”. Oltre a questi programmi, Pfizer è impegnata anche nella mesa a punto di un vaccino anti-pneumococco 20-valent di nuova generazione.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*