Pfizer e Lilly: antidolorifico tanezumab centra obiettivo studio fase avanzata

19 luglio, 2018 nessun commento


(Reuters Health) – Un nuovo farmaco in sperimentazione contro l’osteoartrite, tanezumab, sviluppato da Pfizer ed Eli Lilly, ha raggiunto l’obiettivo principale di riduzione del dolore in uno studio di fase avanzata. Secondo le due aziende, il farmaco potrebbe offrire un’alternativa più sicura agli oppioidi. Tanezumab appartiene a una nuove classe di farmaci in studio che colpisce il fattore di crescita nervoso ed è sperimentato anche nel trattamento di lombalgia e dolore cronico. Nel 2015, la FDA aveva sospeso la sperimentazione di questa classe di farmaci perché il suo impiego avrebbe potuto peggiorare l’osteoartrite in una piccola percentuale di pazienti.

Le evidenze dello studio
Nello studio di fase avanzata i pazienti trattati con tanezumab hanno mostrato un miglioramento statisticamente significativo della funzionalità fisica e della valutazione dell’osteoartrite, rispetto a quelli trattati con  placebo. E dati preliminari sulla sicurezza hanno evidenziato come il farmaco sia generalmente ben tollerato, con solo circa l’1% del campione che ha interrotto la terapia a causa di effetti avversi.  Nel 2013 Pfizer e Lilly hanno stretto un accordo da 1,8 miliardi di dollari per sviluppare e vendere congiuntamente tanezumab per diverse patologie legate al dolore. Le due pharma divideranno equamente le spese di sviluppo e i ricavi delle future vendite.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*