Pfizer e Astellas: Xtandi (cancro alla prostata) aumenta i tassi di sopravvivenza

15 settembre, 2017 nessun commento


(Reuters Health) – Buoni risultati per Pfizer e Astellas, che insieme commercializzano Xtandi (enzalutamide). Secondo quanto annunciato ieri dalle due società, il loro farmaco avrebbe riportato un miglioramento dei tassi di sopravvivenza nei pazienti con cancro della prostata senza metastasi e resistente alla deprivazione degli androgeni.
Il farmaco è già approvato nel trattamento del tumore della prostata con metastasi e resistente alla castrazione e avrebbe raggiunto i 600 milioni di dollari di vendite nel secondo trimestre di quest’anno. Vendite che potrebbero aumentare notevolmente qualora il medicinale avesse l’ok anche nel trattamento della forma senza metastasi.
In particolare, Xtandi, in combinazione con la terapia di deprivazione degli androgeni, avrebbe migliorato in modo statisticamente significativo i tassi di sopravvivenza negli uomini con tumore resistente alla castrazione senza metastasi, rispetto alla terapia anti-ormonale standard. Pfizer ha preso il prodotto da Medivation, acquistando l’azienda per 14 miliardi di dollari nel 2016; la giapponese Astellas ha i diritti di vendita del farmaco fuori dagli USA. Pfizer punta sull’approvazione di 15 farmaci nei prossimi cinque anni, tra cui Xtandi e Ibrane (palbociclib) contro il tumore del seno. All’inizio di questo mese, inoltre, la FDA ha approvato Mylotarg (gemtuzumab ozogamicin), per alcune tipologie di pazienti con leucemia mieloide acuta.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana per Daily Health Industry)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*