OMS, accordo per licenza globale test sierologico COVID-19

Condividi:
Share

Il Medicines Patent Pool (MPP) dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha raggiunto con il Consiglio nazionale spagnolo delle ricerche (CSIC) un accordo di licenza globale per un test sierologico di rilevamento degli anticorpi COVID-19. Si tratta del primo accordo al mondo che prevede il libero accesso a una tecnologia sanitaria collegata al Covid.

Lo scopo della licenza è facilitare la rapida produzione e commercializzazione del test sierologico COVID-19 di CSIC in tutto il mondo. L’accordo copre tutti i relativi brevetti e il materiale biologico necessario per la fabbricazione del test. CSIC fornirà tutto il know-how a MPP e/o ai potenziali licenziatari, nonché la formazione necessaria per il suo utilizzo. La licenza sarà esente da royalty per i paesi a basso e medio reddito e rimarrà valida fino alla data di scadenza dell’ultimo brevetto.

Il direttore generale dell’OMS, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha accolto con favore l’accordo e spera che ispirerà altri sviluppatori a condividere strumenti contro il COVID-19.
“Questo è il tipo di licenza aperta e trasparente di cui abbiamo bisogno”, ha commentato Ghebreyesus, “Esorto gli sviluppatori di vaccini, trattamenti e strumenti diagnostici per COVID-19 a seguire questo esempio e a invertire l’andamento della pandemia e della devastante iniquità globale che ha messo in luce”.

Notizie correlate

Lascia un commento