Novo Nordisk, cambio al vertice negli USA

3 marzo, 2017 nessun commento


Restyling in vista per Novo Nordisk USA. Jakob Riis, capo delle operazioni in Nord America per l’azienda danese, ha infatti deciso di rassegnare le proprie dimissioni, deluso dal fatto di non essere stato scelto come CEO per sostituire Lars Rebien Sørensen. Riis era in Novo Nordisk da 20 anni. Dopo le dimissioni di Sørensen, era stato indicato come naturale successore al comando, ma Novo ha invece preferito lasciare il timone a Lars Fruergaar Jørgensen. Riis, a quel punto, è stato nominato alla guida dell’azienda nel difficile mercato americano, che attraversa un momento di crisi per le difficoltà dovute ai prezzi dei farmaci e per l’incognita della nuova politica di Trump. Frank Horning Andersen, analista della danese Jyske Bank, ha dichiarato che in realtà Riis non è l’unico deluso dal cambiamento fatto ai vertici. “Gli investitori hanno fiducia in Riis e questo abbandono potrebbe influire negativamente sui mercati”, ha sottolineato l’esperto. Intanto Riis sarà sostituito da Doug Langa che è arrivato in Novo Nordisk nel 2011, dopo anni in Johnson & Johnson e GlaxoSmithKline. Langa, secondo quanto dichiarato dall’azienda danese, ha una solida esperienza nel market access. Esperienza che potrebbe rivelarsi un fattore determinante per il mercato USA, in cui Novo Nordisk è cresciuta del 4% nel 2016, ma nel 2017 ha previsto vendite globali in calo, comprese tra 1 e 6%. E per spiegare le previsioni al ribasso, il nuovo CEO ha citato non solo il quadro dei prezzi, ma anche l’incertezza politica negli Stati Uniti, dove Novo Nordisk si è unita ad altre aziende promettendo di tenere l’aumento dei prezzi sotto il tetto del 10%.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*